Sesso e modelle? Nel Russiagate leghista compare la Moscow Starz

Nella cena tra Salvini, Savoini e altri ospiti russi c'era anche Luca Picasso, direttore di Confindustria Russia ma anche di un'agenzia che lavora con oligarchi, modelle e locali alla moda

Modelle in Russia

Modelle in Russia

globalist 20 luglio 2019

Come avevo previsto, nell'affaire di Mosca c'è sesso, e prevedo registrato e nella disponibilità dei Servizi, penso russi. Come racconta il Corriere della Sera, nella famosa cena segreta, con tanti avventurieri a tavola, c'era pure Luca Picasso. Da un sommario esame di quel che fa in Russia, può fare quel che fa se ha buone relazioni con una qualche fila della nomenclatura di Mosca. Che non regala niente, è. disponibile se tu sei disposto a dare loro una mano. Ebbene, mister Picasso tra le altre cose ha in mano quello che da sempre è oro per i Servizi, nel gioco eterno dei dossier. Picasso, infatti, ha anche creato un' agenzia di modelle, la Moscow Starz.
Il sito ieri, vedi caso, era fuori uso ma ancora lunedì lo indicava come fondatore.
L' account Instagram dell'agenzia è invece attivo (ultimo post 26 febbraio scorso). Tra le foto di modelle ce n'è una del 30 giugno 2018 con la copertina di un magazine dedicata a Picasso.
La mia opinione è che magari a cena ci sia stata vodka e caviale, e che nel dopo cena si sia offerto sesso al quale era difficile dire di no. Chi abbia mangiato caviale e bevuto vodka, poco importa, diciamo. Importante capire se e chi ha usufruito dei "servizi" dell'agenzia di Picasso. Chissà, magari, pesce piccolo o pesce grosso che sia, sarà rimasto, in mutande o senza, in qualche immagine ora preziosa arma di ricatto. Chissà. Forse un film, forse una bruttissima storia a margine della Storia di un Paese senza timone quando le rapide si avvicinano.


O. Dis.