Il senatore fascio-islamofobo colpito da un uovo in diretta Tv

Fraser Anning stava dicendo che la strage di Christchurch è colpa delle politiche migratorie "che permettono a fanatici musulmani di entrare in Nuova Zelanda"

Fraser Anning colpito da un uovo

Fraser Anning colpito da un uovo

globalist 16 marzo 2019
La colpa non è del terrorista. La colpa è dei migranti che lo hanno provocato con la loro massiccia invasione.

Tesi che fanno rabbrividire: stava commentando da Melbourne, in conferenza stampa, la strage di Christchurch, quando alle spalle è stato colpito all'improvviso con un uovo che gli è stato schiacciato sulla testa. Il tempo di realizzare cosa stesse accadendo e dopo aver individuato il giovanissimo autore del gesto ha iniziato a picchiarlo con schiaffi e calci. Il tutto in diretta Tv. Protagonista della vicenda il senatore australiano Fraser Anning, noto per essere un islamofobo.
La reazione violenta del senatore è stato subito bloccata dai presenti e il ragazzino, che ha ripreso la sua impresa direttamente con il suo smartphone, è stato consegnato alla polizia che gli ha fatto svuotare le tasche dei pantaloni delle altre uova che aveva con sé.
Quando è stato interrotto, Anning stava commentando il massacro nel quale 49 persone hanno perso la vita, indicando che le cause sarebbero da ricondurre alle politiche migratorie "che permettono a fanatici musulmani di entrare in Nuova Zelanda".
Rincarando, poi, la dose. "Se i musulmani oggi sono le vittime, di solito sono gli autori - ha affermato il senatore il giorno della strage - la religione musulmana è semplicemente un'ideologia violenta di un despota del sesto secolo, travestito da leader religioso".
Le parole di Anning sono state poi aspramente criticate via Twitter anche dal premier australiano Scott Morrison: "Sono frasi disgustose e queste posizioni non hanno posto in Australia".