L'Isis incita i jihadisti: uccidete i cristiani durante le festività

Sul circuito web dei seguadi di al-Baghdadi un video con immagini 'riciclate' prese dai vecchi filmati con le stragi di Berlino, Bataclan e altri.

L'immagine del video dell'Isis

L'immagine del video dell'Isis

globalist 25 dicembre 2018

Non solo Strasburgo: l’Isis ha lanciato un appello ad uccidere gli ‘infedeli crociati’, ossia i cristiani durante le feste di Natale.



Ucciderli perché non credono in Allah, si divertono durante i giorni sacri e sono gli schiavi di Satana. 
I soldati di Allah devono ucciderli con ogni mezzo.
Lo Stato Islamico - come in altre occasioni simili - ha intenzione di colpire durante le Feste e spera che qualcuno dei suoi tanti fanatici che si avvera all’odio del web possa trovare le motivazioni ed agire.
Ma poiché lo Stato Islamico, per fortuna, ha un’organizzazione ridotta ai minimi termini dopo la sconfitta militare in Siria e in Iraq, questa volta sul circuito jihadista è stato riciclato un vecchio video con un collage di immagini sulle principali stragi jihadiste in Europa, dall’attentato di Berlino, al Bataclan, a Charlie Hebdo alla carneficina di Nizza.
Un video di 6 minuti e mezzo realizzato da Muntasir Media e intitolato ‘Preparati soldato di Allah” (ياجندي الله أعد نفسك.)
Ma per far capire meglio che si tratta di un appello attuale, nei canali jihastisti il video è stato accompagnato da un’immagine in cui si vede chiaramente indicato l’anno 2019 (anche se secondo il calendario islamico siamo al 1440).



Nel frattempo, attraverso i suoi canali, l’Isis ha fatto sapere di aver ucciso tre miliziani curdo-siriani (quelli che Trump vuole abbandonare per lasciarli sotto lo bombe di Erdogan) sulla trada tra Aleppo e Manbji, e una serie di azioni in Iraq e nel Khorasan, ossia nell’area tra Pakistan e Afghanistan.