I curdo-siriani delle Ypg strappano all'Isis un villaggio lungo l'Eufrate

Conquistata la zona di Muzan, nel distretto di Abukamal, ultima sacca di resistenza jihadista a ridosso della frontiera irachena

Miliziani curdi del Ypg schierati con le truppe Usa

Miliziani curdi del Ypg schierati con le truppe Usa

globalist 4 ottobre 2018

E pensare che in Italia c’è chi non distingue le Sdf e la loro componente delle Ypg dai terroristi dello Stato Islamico: le forze curdo-siriane sostenute dalla Coalizione anti-Isis a guida Usa hanno conquistato un'altra località controllata da anni dallo 'Stato islamico' lungo l'Eufrate nella Siria orientale al confine con l'Iraq.
L'Osservatorio nazionale per i diritti umani in Siria (Ondus) afferma che le forze curdo-siriane hanno conquistato la zona di Muzan, nel distretto di Abukamal, ultima sacca di resistenza jihadista a ridosso della frontiera irachena.
Da circa un mese le forze curde, appoggiate dall'aviazione della Coalizione, avanzano lentamente nella zona. Alle operazioni partecipano anche le forze irachene dall'altra parte del confine in coordinamento con quelle curdo-siriane. Nei giorni scorsi, l'Iran aveva colpito postazioni Isis nella zona con missili balistici come rappresaglia all'attacco alla parata militare di Ahvaz, in Iran, rivendicato anche - ma non solo - dall'Isis.