Top

Arabia e Egitto: insufficienti gli impegni presi dal Qatar contro il terrorismo

In occasione della visita a Doha del segretario di Stato americano, Rex Tillerson è stato firmato un memorandum. Ma per Arabia Saudita, Egitto, Emirati e Bahrain non basta

<picture> Rex Tillerson e il ministro degli esteri del Qatar Mohammed bin Abdulrahman al-Thani </picture>
Rex Tillerson e il ministro degli esteri del Qatar Mohammed bin Abdulrahman al-Thani

globalist

12 Luglio 2017


Preroll

Un momento difficile per gli equilibri nel Golfo, non solo per la tensione con l’Iran, ma soprattutto con quella del Qatar.
E’ “insufficiente” il memorandum d’intesa sulla lotta al terrorismo e al suo finanziamento firmato ieri da Qatar e Usa in occasione della visita a Doha del segretario di Stato americano, Rex Tillerson. Lo hanno affermato i quattro Paesi arabi che hanno imposto il boicottaggio al Qatar, ovvero Arabia Saudita, Egitto, Emirati e Bahrain, in una nota congiunta diffusa dall’agenzia di stampa ufficiale di Riad ‘Spa’.
Il memorandum siglato ieri è “il risultato della pressione e dei ripetuti appelli negli ultimi anni da parte dei quattro Stati e dei loro partner affinché il Qatar cessi di sostenere il terrorismo”, si legge nella nota. Ma si tratta di un “passo insufficiente”.
I quattro Paesi annunciano che monitoreranno “attentamente la serietà delle autorità qatariote nel combattere tutte le forme di finanziamento e sostegno al terrorismo”. Le sanzioni contro Doha, si conclude la nota, saranno mantenute finché l’emirato non si impegnerà ad attuare “in modo completo le giuste richieste, tra le quali combattere il terrorismo e stabilizzare la regione”.

OutStream Desktop
Top right Mobile
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage