Fridays for Future di nuovo in piazza per il clima: "Agire realmente, non a parole"

La manifestazione si svolge in circa 70 città italiane con la presenza di giovani e studenti

Manifestazione Fridays for Future a Genova

Manifestazione Fridays for Future a Genova

globalist 24 settembre 2021
Fridays for Future scende di nuovo nelle piazze italiane per far sentire ancor più forte la presenza e l'attenzione sul tema dei cambiamenti climatici. 
"Dopo tre anni da quando hanno iniziato a scioperare - spiega l'associazione dei giovani ambientalisti in Italia - i responsabili politici continuano a parlare, parlare, parlare. Facendo credere che si stia facendo qualcosa, quando non è così: il 2021 è previsto essere l'anno con le emissioni più alte di sempre". 
Centinaia di studenti a Venezia, andiamo davanti a Comune - I giovani veneziani rispondono presente all'appello dello sciopero globale per il clima 'Fridays for future'. Erano circa in 400 attorno alle 9.30 in piazzale Roma, con cartelli e striscioni inneggianti alla salvaguardia dell'ambiente, ma il numero dei partecipanti è cresciuto costantemente con il passare dei minuti. 
"Abbiamo deciso di essere qui, perché come diciamo da tanto tempo siamo arrivati a un punto di non ritorno e non ne possiamo più - dicono gli attivisti -. Siamo stanchi dell'immobilismo davanti alla crisi climatica. Siamo a Venezia, una delle città che subirà per prima gli effetti del cambiamento climatico e non possiamo stare con le mani in mano". Dopo il sit-in ai piedi del ponte di Calatrava, gli studenti si muoveranno lungo Strada Nuova: "L'intenzione, - spiegano - è quella di arrivare sotto Ca' Farsetti (sede del Comune). Il pianeta può cambiare solo da noi giovani, perché chi sta seduto negli uffici deve capire che il pianeta sta morendo e siamo noi quelli che avremo il compito di cambiare il mondo". Dispiegamento di forze dell'ordine per garantire la sicurezza della manifestazione: erano circa una ventina i carabinieri in antisommossa distribuiti sul ponte di Calatrava e davanti al Palazzo Grandi Stazioni, supportati dagli agenti della polizia locale, impegnati nel far rispettare l'ordine e il distanziamento sociale. 
"Salvare futuro non ha prezzo", corteo in centro Roma - Al grido "salvare il futuro non ha prezzo" gli studenti del Fridays for future sfilano al centro di Roma. "Gli effetti della crisi climatica sono sempre più devastanti, non possiamo stare fermi mentre il nostro presente e futuro bruciano!" hanno sottolineato gli organizzatori lanciando l'iniziativa. Centinaia i ragazzi che stanno partecipando al corteo che da piazza Vittorio sfilerà per le strade del centro della Capitale fino a piazza della Repubblica.
Giovani Friday for Future tornano in piazza a Torino - Sono migliaia i partecipanti al corteo colorato dei Fridays for Future, primo appuntamento dell'anno con lo sciopero globale per il clima. Il corteo è partito da piazza Statuto a Torino. 
"Invitiamo i cittadini a leggere i programmi delle diverse coalizioni - spiegano riferendosi alle imminenti elezioni amministrative - La cosa importante non sono le vaghe promesse di intervento, ma una lista di misure precise, rapide e puntuali da adottare come un cronoprogramma che indichi di quanto è in quanto tempo devono essere abbattute le emissioni". Il corteo percorrerà piazza XVIII Dicembre, via Cernaia, via Pietro Micca, per concludersi in Piazza castello. Tra gli striscioni "La nostra casa sta andando a fuoco", "Non c'è un pianeta B".
Fridays for Future il 1 ottobre in piazza con Greta a Milano - Il primo ottobre un grande sciopero con Greta Thunberg in piazza a Milano. Lo annuncia una delle portavoci dei Fridays for future Italia, Martina Comparelli, ora nelle strade del capoluogo lombardo per la manifestazione globale sul clima, dove - dice - "al momento siamo più di 5mila".
Alla pre-Cop26 a Milano- spiega -"non ci saremo, nessuno di noi entrerà. I Fff Italia sono stati totalmente ignorati da questo governo; ma ci faremo sentire da fuori: il primo ottobre faremo un grande sciopero con Greta a Milano. Le nostre proposte ci sono da tempo - conclude - sono contenute nel documento 'Ritorno al futuro',un Piano per ripartire".