Top

Il Viminale autorizza l'abbattimento dei lupi: "Se non ci sono altre soluzioni"

Secondo il ministero dell'Interno si avvicinano ai centri abitati, provocano allarme nella popolazione e minacciano la zootecnica. Ma scoppia la polemica

Lupi
Lupi

globalist

12 Aprile 2019 - 19.30


Preroll

Spara, spara e spara. E c’è da capire che i falsi ambientalisti a 5 stelle diranno qualcosa o saranno compli dell’ennesima scelta discutibile di capitan Nutella.
Via libera all’abbattimento dei lupi, ma “solo a condizione che sia stata verificata l’assenza di altre soluzioni praticabili”.

OutStream Desktop
Top right Mobile

E’ quanto prevede una circolare del ministero dell’Interno inviata ai commissari di governo delle Province di Trento e Bolzano e al presidente della Valle d’Aosta. Il Viminale rileva “un’emergenza” nazionale e “un aumento della presenza di lupi che, avvicinandosi ai centri abitati, provocano allarme nella popolazione”.
Secondo Matteo Piantedosi, capo di Gabinetto del ministro dell’Interno Matteo Salvini, i gruppi di predatori “causano importanti danni economici agli allevatori, attaccando ovini, caprini e talvolta bovini nelle zone di pascolo e di ricovero”. La specie è tutelata dalla legge 357 del 1997.
Il Viminale sottolinea dunque “l’esigenza di adottare interventi di carattere preventivo ai fini della tutela della pubblica incolumità e della salvaguardia delle attività tradizionalmente legate alla montagna, all’agricoltura e alla zootecnia”.
E subito dopo è scoppiata la polemica.

Middle placement Mobile
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile