L'inquinamento avanza e i Verdi accusano: il governo non fa nulla

Gli ecologisti accusano: "I dati dell'Agenzia Europea per l'ambiente ci dicono ancora una volta che l'Italia veste la maglia nera".

Inquinamento dell'aria a Torino

Inquinamento dell'aria a Torino

globalist 4 febbraio 2019
Ambientalisti a parole, ma ancora non troppo con i fatti: "I dati dell'Agenzia Europea per l'ambiente ci dicono ancora una volta che l'Italia veste la 'maglia nera': il nostro Paese per inquinamento e condizioni socio-economiche ha il più alto numero di aree a rischio a causa dello smog e ondate di calore in Europa. La questione è tristemente nota, perché ad esempio lo scorso anno la Asl del Comune di Bologna ha dichiarato che i bambini nati nel 2017 avranno un'aspettativa di vita inferiore di almeno 6 mesi rispetto a quelli nati negli anni precedenti, proprio a causa dell'inquinamento".
Così in una nota Matteo Badiali ed Elena Grandi, co-portavoce dei Verdi Italiani. "Il Governo nella Manovra non ha inserito provvedimenti che siano realmente efficaci per il contrasto all'inquinamento - hanno aggiunto Badiali e Grandi -, che come vediamo, è una vera e propria piaga che affligge l'Italia. I numeri invece ci dicono che dobbiamo realizzare la Transizione Ecologica attraverso un Green New Deal e dobbiamo farlo ora, ne va della salute delle cittadine e dei cittadini italiani e di tutti i nostri figli".