Tap, tutte le bugie sul gasdotto

Lo ha prodotto e realizzato un'organizzazione che si chiama Counter Balance e ha sede a Bruxelles.

Protesta No Tap

Protesta No Tap

globalist 31 ottobre 2018

Vi invitiamo a guardare questo video che contiene una lunga lista di notizie, per lo più assai preoccupanti, a proposito del famoso gasdotto Tap (Trans Adriatic Pipeline) che il Movimento 5 Stelle aveva promesso in campagna elettorale di fermare, riscuotendo in Puglia e in Basilicata una valanga di voti unicamente sulla base di questa promessa. Poi, come sapete, il Governo della Demenza si è rimangiato la promessa parlando dell'esistenza di penali che lo Stato italiano dovrebbe pagare se i lavori del Tap venissero sospesi.
Penali che, come dichiarato l'ex ministro Carlo Calenda, non esistono proprio.
Il video che vi proponiamo ci sembra straordinariamente efficace per capire l'entità e la complessità della posta in gioco. Lo ha prodotto e realizzato un'organizzazione che si chiama Counter Balance e ha sede a Bruxelles.
Il significato del nome è "contrappeso", e infatti questa organizzazione è incaricata di monitorare e valutare la trasparenza e tutti i possibili risvolti dei grandi finanziamenti europei. Grazie a Counter Balance, ora ne sappiamo di più.
Il video è inglese, ma provvisto di sottotitoli in italiano.