Top

Appia Antica, terza edizione di Think Green Ecofestival

Appuntamento in programma da domani al 28 settembre presso l'’ex Cartiera latina. I temi promossi: mobilità sostenibile, agricoltura a chilometri zero, riciclo.

<picture> Appia Antica, terza edizione di Think Green Ecofestival </picture>

Redazione

25 Settembre 2014


Preroll

Giunge alla terza edizione il Think Green Ecofestival, quest’’anno (26-27 e 28 settembre) incentrato sul movimento internazionale Transition Town che promuove la sostenibilità ambientale attraverso la diffusione di buone pratiche quali orti urbani, mobilità sostenibile, agricoltura a chilometri zero, autoproduzione e riciclo creativo.

OutStream Desktop
Top right Mobile

Andrea Catarci, minisindaco dell’VIII Municipio, dichiara: “La diffusione di idee concrete per una città ecologica e la buona pratica dell’utilizzo di materiali bioedili, di mezzi alternativi per la mobilità ed ecosostenibili, di prodotti provenienti dall’’agricoltura biologica, di energie alternative a quelle tradizionali, alla consapevolezza di riutilizzare e di riciclare i beni, stanno facendo breccia nel modo di vivere quotidiano”.

Middle placement Mobile

Mario Tozzi, commissario straordinario del Parco regionale dell’Appia Antica, ammette: “Visto che si parlerà di nuovi stili di vita mi sembra un’ottima occasione per rilanciare il dibattito sulla mobilità sostenibile e la futura pedonalizzazione dell’Appia. Invitiamo tutti a lasciare la macchina a casa e venire in Cartiera e piedi o in bicicletta”.

Dynamic 1

Gianluca Peciola, vicepresidente commissione Cultura dell’Assemblea capitolina, commenta: “Il Think Green Eco Festival torna anche per affrontare tematiche importanti come la mobilità sostenibile, la gestione del ciclo dei rifiuti, gli orti urbani e le terre pubbliche ai giovani agricoltori. Sono proposte concrete che possono creare economia sostenibile e anche migliorare la qualità della vita della cittadini””.

Cristiana Avenali, consigliere regionale e componente della commissione Ambiente, chiosa: “Puntare sulle rinnovabili, supportare l’’agricoltura tradizionale e a chilometri zero, avviare una gestione virtuosa dei rifiuti e garantire la massima attenzione all’educazione ambientale e la sensibilizzazione alla legalità sono il modo più sostenibile per dare un futuro alla nostra Regione”.

Dynamic 2
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage