Recovery fund la nuova proposta: all'Italia 209 miliardi, 82 a fondo perduto

il presidente del Consiglio europeo Charles Michel ha inviato ai leader dei Paesi Ue una nuova proposta "che è frutto di un lavoro qualitativo estremamente intenso".

Summit sul Recovery Fund

Summit sul Recovery Fund

globalist 20 luglio 2020

Vediamo se sarà così: il presidente del Consiglio europeo Charles Michel ha inviato ai leader dei Paesi Ue una nuova proposta "che è frutto di un lavoro qualitativo estremamente intenso". I negoziati, ha sottolineato", sono stati molto difficili, ma sono fiducioso e convinto che un accordo sia possibile". Nell'ultima proposta l'ammontare complessivo del Recovery Fund è di 750 miliardi, 390 miliardi di sussidi e 360 di prestiti. All'Italia andrebbero 209 miliardi, 82 di sussidi.


Verso 209 miliardi all'Italia, 82 di sussidi La nuova composizione del Recovery Fund porterebbe all'Italia 209 miliardi, di cui 82 di sussidi, ossia a fondo perduto e 127 di prestiti. E' quanto si apprende a margine del negoziato in Consiglio Ue. La cifra, viene spiegato, potrebbe ancora variare, perché si stanno facendo i calcoli sulla base della nuova proposta di Charles Michel. Se venissero confermati i 209 miliardi, sarebbe una cifra superiore a quella della proposta iniziale della Commissione, che si fermava a 173.


Proposta per bilancio resta a 1.074 miliardi, aumentano i "rebate" Il bilancio europeo 2021-2027 nella nuova proposta messa sul tavolo dal presidente del Consiglio europeo Charles Michel resta a 1.074 miliardi di impegni. Aumentano i "rebate" ("sconti" su quanto versato a Bruxelles in proporzione al Pil, ndr) per Danimarca, Germania, Olanda, Austria e Svezia. Alla Danimarca andranno 322 milioni annui di rimborsi; alla Germania 3,671 miliardi; all'Olanda 1,921 miliardi; all'Austria 565 milioni, e alla Svezia 1,069 miliardi.