Speranza: "Il Mes è un'opportunità per rendere più forte il nostro servizio sanitario nazionale"

Il ministro della Salute: "Io non sono per fare battaglie ideologiche attorno al Mes, ma penso che se ci sono delle risorse a basso costo è necessatio fare una riflessione"

Il ministro della Salute, Roberto Speranza

Il ministro della Salute, Roberto Speranza

globalist 16 luglio 2020
Mes sì o Mes no? Lui è per il Mes sì: "Il Mes è un'opportunità. Io non sono per fare battaglie ideologiche attorno al Mes, io penso che ci sono delle risorse, che bisogna fare una discussione parlamentare perché è giustissimo, ma se ci sono risorse a costo basso che possono aiutarci a rendere più forte il nostro servizio sanitario nazionale credo che questa riflessione vada portata fino in fondo".
Lo ha detto il ministro della Salute Roberto Speranza, in collegamento video con il congresso nazionale di Ali (Lega delle autonomie locali italiane) in corso a Napoli.
"Io personalmente da ministro della Salute - ha aggiunto Speranza - lavorerò sempre e comunque per aumentare le risorse che arrivano al servizio sanitario nazionale e in merito sto iniziando a lavorare a un piano che possa metterci in condizione di intervenire su alcuni nodi essenziali".
Speranza ha spiegato che "abbiamo alcune cose su cui c'è immediatamente bisogno di mettere risorse per fare un salto in avanti: la sanità digitale, tutta la partita dei dati, della telemedicina, la grande questione del territorio, il filo della relazione tra ambiente e salute, la capacità del nostro Paese di attrarre nuovi investimenti sulla ricerca in medicina, sulla farmaceutica, sul vaccino che è un altro grande tema su cui stiamo provando a impegnare ogni risorsa. Io penso che abbiamo bisogno di chiudere definitivamente la stagione dei tagli e per me già dalla legge di bilancio questo è stato fatto. Bisognerà insistere: ora abbiamo bisogno di nuove risorse e di scelte giuste", ha concluso il ministro.