L'accusa di Roberto Gualtieri: "Sul Mes Salvini e Borghi hanno fatto terrorismo"

Il ministro dell'Economia Roberto Gualtieri a 'Mezz'ora in più': "Se non ci si riesce a esprimersi con competenza sulla Nutella è evidente che la credibilità su ciò che si dice sul Mes sia piuttosto scarsa"

Roberto Gualtieri a 'Mezz'ora in più'

Roberto Gualtieri a 'Mezz'ora in più'

globalist 8 dicembre 2019
Più volte è intervenuto ma non c’è stato nulla da fare. Siamo un paese di analfabeti funzionali che si fanno incantare più dai rutti che dai ragionamenti.
E quindi quando qualcuno dice che il governo vuole finanziare le banche tedesche con i soldi dei risparmiatori italiani, quelli che ci credono sono molti di più di quelli che perdono tempo a informarsi.
"Quella sul Mes è una discussione che ci sarebbe stata comunque, a prescindere da questo dibattito sopra le righe, ma è avvenuta in un contesto in cui la Lega, Salvini e Borghi con cinismo hanno iniziato a fare una campagna terroristica per spaventare le persone" su una riforma che "in sostanza non cambia nulla". 
A sottolinearlo il ministro dell'Economia Roberto Gualtieri a 'Mezz'ora in più'. "Certo, se non ci si riesce a esprimersi con competenza e serietà sulla Nutella è evidente che la credibilità su ciò che si dice sul Mes sia piuttosto scarsa", chiosa poi il ministro.
Ha poi aggiunto Gualtieri su una crisi di governo: “Penso assolutamente no. Il rinvio a luglio dipende anche dalle risorse, se avessimo avuto più soldi dopo l'Iva, non c'è questa malizia politica in un rinvio", assicura Gualtieri.