Top

M5s ha paura di perdere i voti degli evasori e strizza l'occhio a commercianti e imprenditori

I grillini si sbrigano a lanciare messaggi in codice: sì alla lotta ai grandi evasori ma se si tratta di 'pesci piccoli' infierire è inutile

Attivisti No Tav bruciano la bandiera del M5s
Attivisti No Tav bruciano la bandiera del M5s

globalist

18 Ottobre 2019 - 16.16


Preroll

Diciamo la verità: gli evasori in Italia sono tantissimi. Alcune stime parlano di 12 milioni. E se si tolgono i lavoratori dipendenti, i pensionati, i disoccupati e i ragazzini che non sono in età da lavoro significa che chi può evadere lo fa tranquillamente.
Magari qualcuno per necessità ma molti altri perché sono furbi.
E così alla fine della fiera, quando si parla di lotta all’evasione tutti fanno marcia indietro per non perdere voti: Berlusconi, Salvini, Meloni, tutti contrari alle norme che potrebbe veramente smascherare gli evasori.
E adesso anche i grillini, con la solita retorica: non i pesci piccoli ma quelli grossi. Come se tassare Google o Facebook risolvesse i problemi mentre l’evasione è di enormi dimensione anche perché è un fenomeno diffusissimo.
Ma che dicono i grillini;: “Di fronte alle proposte contenute in manovra, dal tetto al contante alla multa sul Pos, saremmo anche d’accordo se queste rappresentassero delle vere misure anti-evasione finalizzate ad individuare ulteriori risorse per lo Stato”.
In un post sul blog delle Stelle, il M5S spiega che la lotta all’evasione non si deve limitare a questo tipo di misure.

OutStream Desktop
Top right Mobile

“Per noi – spiega – può esserci l’obbligo del Pos se si azzerano le commissioni sulle transazioni elettroniche. Come lo stesso limite del contante, non ci vede contrari ma bisogna mettere in condizione tutti di poter usare una carta di credito”.
Perché “l’inserimento di queste misure non solo non fa recuperare risorse, ma addirittura rischia di porre questo governo nello stesso atteggiamento di quelli del passato, che pensavano di fare la lotta all’evasione mettendo nel mirino commercianti, professionisti e imprenditori”.

Middle placement Mobile

Per il partito di Di Maio si darebbe “un segnale culturale devastante, se a maggior ragione nel governo stiamo ancora cercando l’intesa sul carcere e la confisca per i grandi evasori, cioè per coloro che evadono più di 100.000 euro”.
Del resto, come si può pensare di obbligare il titolare di una piccola attività familiare ad avere il pos se poi le commissioni delle banche restano altissime?”, si chiedono dal M5s.

Dynamic 1
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile