Salvini, bullo in cerca di impunità: "Sai che mi frega di litigare con Macron?"

Il ministro della Nutella fa bassa propaganda contro l'Europa e rivendica gli abusi di potere commessi nel nome degli italiani

Matteo Salvini

Matteo Salvini

globalist 9 febbraio 2019
Bullo, provocatore e in cerca di impunità perché fino a quando c’è da fare lo sborone gratis va bene, ma l’ipotesi di andare a spiegare le cose davanti a un giudice (e non ad un boccone che gli fa dietro sui social) lo fa tremare perché in un processo le chiacchiere stanno a zero.
Nel frattempo il leghista interpreta il suo ruolo : ”Sai quanto me ne frega di litigare con Macron? Zero. Non mi alzo la mattina dicendo 'con chi litigo oggi?' ma con l'idea di dedicare il tempo al mio lavoro, non a Macron, agli avvocati, alle inchieste. Pero' se qualcuno mi impedisce di fare il mio lavoro dico sobriamente no".
Lo ha detto il vice premier Matteo Salvini, a Vicenza. "Se aspettiamo che tutti a Bruxelles ci battano le mani - ha aggiunto - fra 6 anni saremmo ancora qua. Se per risolvere il problema migranti avessi dovuto aspettare Bruxelles ne arrivavano altri 200mila, Abbiamo fatto da soli".