Tav: la Lega in piazza per protestare contro il governo di cui fa parte

Alla manifestazione dei favorevoli alla Torino-Lione i rappresentanti del Carroccio. Di Maio serafico: non mi scandalizzo

Manifestazione in favore della Tav

Manifestazione in favore della Tav

globalist 12 gennaio 2019
I leghisti in piazza per protestare contro il governo di cui fanno parte. Un altro paradosso di un paese che sta diventando una repubblica delle banane e nel quale le uniche cose che sono stati capaciti di fare sono quelle contro i migranti, i poveri o approvare leggi reazionarie che restringono gli spazi di democrazia.
Ora la sceneggiata riguarda la Tav: "Siamo qui per ribadire che vogliamo che si faccia la Tav, ma non si tratta del governo che manifesta contro se stesso. Anche perché la manifestazione di Torino non è contro il governo: non vedo bandiere di partito in piazza". Loha dichiarato Riccardo Molinari, capogruppo della Lega alla Camera, partecipando alla testa della delegazione dei parlamentari del Carroccio al flash mob sì Tav in piazza Castello a Torino.
"Nessuna rottura" con l'M5S ha assicurato Molinari, "non c’è nessuna impasse, anche il Terzo Valico era avversato dai Cinquestelle e invece si fara', perche' abbiamo trovato una sintesi. Sono convinto che si troverà una sintesi anche su Tav".
La Lega è favorevole ad un referendum ha ribadito Molinari: "andrebbe fatto a livello regionale piemontese". Ed "anzi esorto Chiamparino ad approvare celermente la proposta di legge della Lega che è depositata in consiglio regionale dal e che dà alla regione gli strumenti per fare un referendum consultivo, cosa che oggi non c’è”.
Di Maio: "Lega in piazza per il sì alla Tav? Non mi scandalizzo" - "Non mi scandalizzo per il fatto che si vada in piazza a dire che si era per il Sì alla Tav: diciamo che abbiamo fatto la campagna contro le trivelle insieme per il referendum sia noi che la Lega in tempi non sospetti, quando nel 2015 non avevamo nessuna intenzione di neanche di firmare un contratto di governo". Così il vicepremier Luigi Di Maio ha risposto ai cronisti sulle frizioni Lega-M5s sulla Tav