Malato di cancro, l'azienda lo licenzia per 'assenteismo'

Protesta della Cgil che ha organizzato una manifestazione davanti al supermercato Eurospar di Reggio Emilia che ha mandato via il lavoratore

L'Eurospar di Reggio Emilia

L'Eurospar di Reggio Emilia

globalist 11 gennaio 2019

Una storia incredibile che ha provocato una forte protesta: un lavoratore, malato di cancro, è stato licenziato dal supermercato Eurospar di Reggio Emilia per "assenteismo".
A segnalarlo è la Cgil che ha organizzato un presidio di protesta davanti al punto vendita di via Regina Elena, in città, per chiedere l'immediato annullamento della decisione e di ripristinare il posto di lavoro.
Il dipendente, che è anche delegato sindacale del negozio, sarebbe stato licenziato "una settimana dopo che l'azienda, la ditta Aspiag titolare della catena, aveva rassicurato il lavoratore concedendogli un periodo di ferie/aspettativa dato che ben sapeva dei suoi gravi problemi di salute", riferisce la Filcams-Cgil, che condanna "aspramente questo comportamento di rilevante gravità".


"Nonostante l'incontro dell'azienda con noi - prosegue il sindacato - il 29 novembre scorso, quando già erano consapevoli della malattia, dove avevano concordato un periodo di ferie utile a traghettare il nuovo anno, il 6 dicembre è partita la lettera di licenziamento oltre alla rimozione dalla bacheca sindacale come ulteriore segnale dell'atto discriminatorio".