Camusso critica la 'manovra del Popolo': non risolve i veri problemi, ossia povertà e lavoro

La leader della Cgil: su inclusione e altro ci sono incongruenze che "gridano vendetta".

Susanna Camusso e Maurizio Landini

Susanna Camusso e Maurizio Landini

globalist 6 gennaio 2019

La propaganda è facile. La realtà è un’altra: "Ora il governo potrà dire 'abbiamo fatto', ma nella realtà, reddito di cittadinanza e Quota 100 incideranno poco sui due problemi che avrebbero dovuto affrontare: povertà e cancellazione della legge Fornero. Ci siamo sui titoli, non sui contenuti e l'impostazione di fondo mi sembra superata, conservatrice".
Susanna Camusso, leader della Cgil premette che prima di dare il suo giudizio definitivo sulle misure vuole aspettare il testo ufficiale, ma nella bozza -precisa- ci sono incongruenze che "gridano vendetta".
Partendo dal contrasto alla povertà, Camusso rileva che già qui ci sono contraddizioni evidenti: un senza tetto ha un assegno inferiore di chi ha una casa un mutuo o un affitto. Manca - almeno da quanto si può vedere - qualsiasi riferimento alle misure di inclusione, ovvero sostegno all' infanzia, formazione, tutela sanitaria. servizi sociali".
Per Camusso, inoltre, "c'è un 'baco' nel sistema. Si è messo in piedi un modello che fornisce assegni di ricollocazione, ma il lavoro, prima di essere distribuito, va creato e nelle iniziative di questo governo non vedo interventi che vadano in questa direzione".
Passando alle pensioni ed a Quota 100, Camusso rileva che "l'abrogazione della Fornero non c'è stata, questo è il punto".


"La combinazione 62 più 38 -afferma la leader Cgil- è buona cosa per la ristretta platea che potrà accedere al pensionamento anticipato: per lo più lavoratori con una forte stabilità contributiva. Ma non si è tenuto conto dei giovani, che a tale somma non potranno mai arrivare, del lavoratori del Sud che hanno storie contributive più discontinuo, del lavoro precario e spezzettato delle donne e tanto meno dei lavori gravosi. Per tutte queste categorie resta la Fornero".