Top

Salvini e Di Maio stanno affondando l'Italia ma sono uniti nel dare la colpa a Schettino

Il Pil si ferma, la disoccupazione cresce, lo spread è alle stelle e le borse crollano. Hanno portato il paese nel disastro e nascondono le loro responsabilità

Salvini e Di Maio stanno affondando l'Italia ma sono uniti nel dare la colpa a Schettino

globalist

31 Ottobre 2018 - 16.32


Preroll

Ormai anche il nipote di Toninelli – e ce ne vuole – ha capito il trucchetto di dare la colpa agli altri. E sta notando che comincia a funzionare ogni giorno di meno.
Da quando i reazionari del Cambiamento sono al governo l’unica cosa che ha funzionato (mediaticamente) è stata la ‘caccia al negro’ la criminalizzazione degli stranieri, la discriminazione contro i più deboli per compiacere il rancore che cova in molte italiche pance e la retorica contro l’Europa.
Poi uno smette di ascoltare la propaganda e scopre che nei mesi di governo della sciagurata coppia Salvini-Di Maio la crescita che, pur piccola, andava avanti da tempo si è interrotta. Che negli ultimi mesi il numero dei disoccupati, soprattutto giovani, è cresciuto. Che i risparmi degli italiani valgono di meno, che le rate del mutuo costano di più e che l’Italia tra spread alle stelle e borsa in crollo si è mangiata palate di miliardi di euro, che nemmeno decine di Fornero e redditi di cittadinanza.
E questo, come appunto sa perfino il nipote di Toninelli, per l’irresponsabilità e l’arroganza con il quale il duo reazionario ha insultato l’Europa, la Bce, il Mef, la Banca d’Italia, le agenzie di racing, la Ragioneria dello Stato e, buon ultimo, anche Tria colpevole di non assecondare le ‘volgari minacce’ (cit) di tal Rocco Casalino da Casaleggio contro i funzionari dello Stato.
Siamo un paese pieno di debiti e il duo delle meraviglie ha solo saputo insultare i nostri creditori e dire male parole verso Junker e Moscovici, facendo finta di non vedere che perfino i loro amici/camerati di destra hanno detto che i soldi di autrici e tedeschi non devono servire a parare le chiappe alle marchette elettorali italiane.
Capito? Perché la manovra che non tassa i ricchi ma aumenta i debiti degli italiani qualcuno la dovrà pagare. E loro la voglio far pagare all’Europa e alle future generazioni.
In queste settimane la coppietta se l’è presa con tutti. Sempre alla ricerca di un nemico da indicare al popolo bue (fino a quando daranno loro retta) dire fregnacce economiche e cercare scuse.
Dicono: anche la Francia quest’anno ha una manovra con un deficit simile al nostro. Ma dimenticano di dire a chi li ascolta che il debito pubblico francese e molto più ridotto di quello italiano e lo spread è circa 10 volte inferiore.
Bugie, scuse, alibi. Salvini e Di Maio stanno affondando l’Italia ma sono uniti nel dare la colpa a Schettino

OutStream Desktop
Top right Mobile
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage