Cala ancora il prezzo dei carburanti: un piccola buona notizia

Si estende ulteriormente il trend in discesa dei prezzi praticati sul territorio

Cala il prezzo dei carburanti

Cala il prezzo dei carburanti

globalist 8 maggio 2017

Una piccola buona notizia: ancora tagli sulla rete carburanti italiana. Pur con le quotazioni dei prodotti petroliferi in Mediterraneo che hanno tentato sul finire della scorsa settimana un timido recupero, infatti, sabato Eni ha ridotto i prezzi raccomandati di benzina e diesel di 1 centesimo, seguita oggi da TotalErg che li ha limati entrambi dello stesso importo.
Si estende ulteriormente quindi il trend in discesa dei prezzi praticati sul territorio. In base all'elaborazione di 'Quotidiano Energia' dei dati alle 8 di ieri comunicati dai gestori all'Osservaprezzi carburanti del Mise, il prezzo medio nazionale praticato in modalità self della benzina è pari a 1,537 euro/litro, con i diversi marchi che vanno da 1,533 a 1,561 euro/litro (no-logo 1,516). Il prezzo medio praticato del diesel è pari a 1,386 euro/litro, con le compagnie che passano da 1,381 a 1,402 euro/litro (no-logo a 1,357).

Quanto al servito, per la benzina il prezzo medio praticato è di 1,661 euro/litro, con gli impianti colorati che vanno da 1,608 a 1,752 euro/litro (no-logo a 1,547), mentre per il diesel la media è a 1,511 euro/litro, con i punti vendita delle compagnie da 1,461 a 1,601 euro/litro (no-logo a 1,390). Il Gpl, infine, va da 0,594 a 0,626 euro/litro (no-logo a 0,597), conclude Qe