Vite controcorrente a “Narrastorie” di Cristicchi sull’Amiata

L’attore cantante guida l’edizione 2019 del festival. Tra gli ospiti: Valentina Lodovini, Moni Ovadia e il racconto dell'esperienza di don Milani

Un appuntamento 2018 di Narrastorie. Foto Marco Nicolai.

Un appuntamento 2018 di Narrastorie. Foto Marco Nicolai.

Storie dei minatori dell’Amiata, storie di contadini e operai, storie sull’esperienza di Don Milani e comunità monastiche, le storie nelle parole per canzoni con Mogol, il sempre più attuale “Tutta casa, letto e chiesa” di Franca Rame e Dario Fo con Valentina Lodovini, storie di ebrei e altro da un artista di immensa cultura quale è Moni Ovadia: si tiene dal 19 al 25 agosto ad Arcidosso (Grosseto) l’edizione 2019 di “Narrastorie”, il quarto festival del racconto di strada ideato da Simone Cristicchi: “Credo fermamente che per fondare un’idea di futuro, i tempi che viviamo necessitino di un’inversione di marcia, di un cambio di prospettiva capace di farci vedere la realtà con occhi nuovi, ristabilendo un ordine di priorità, fuori e dentro di noi: individuare quali sono le cose davvero importanti, le parole fondamentali che possano risvegliare la “scintilla di luce” coperta dalla cenere della modernità”, aveva detto alla presentazione.

Realizzata dal Comune, dalla Pro Loco e dal Centro Commerciale Naturale di Arcidosso con l'organizzazione generale di Cristina Piedimonte, la rassegna affronta anche temi come il “senso del sacro e della filosofia” in incontri e laboratori. Molti gli appuntamenti per bambini e per tutte le età.

Tra concerti, pièces teatrali, incontri e letture, tra gli ospiti arrivano anche Arisa (il 24) e Andrea Rivera, Don Luigi Verdi ideatore della Fraternità di Romena a Pratovecchio (Ar), il monaco zen Pino Doden, il filosofo Marco Guzzi, il teologo e sacerdote Guidalberto Bormolini, la scrittrice Claudia Cinquemani e l’attore Lugi D’Elia che il 20 agosto sotto la Cascata dell’Acqua d’Alto racconterà don Milani nello spettacolo “Cammelli a Barbiana”, seguito in serata da Valentina Lodovini nel testo di Franca Rame e Dario Fo.
Tutti gli appuntamenti sono gratuiti tranne gli spettacoli delle 21,30 e 22,00.