Battiamo la paura e la tristezza cantando forte forte gli Extraliscio

Dalla Romagna un progetto imprevedibile: un compositore colto, due star del Liscio, un autore come Pacifico e special guest Orietta Berti e Lodo Guenzi: tutti in pista per celebrare le Merendine Blu

Gli Extraliscio

Gli Extraliscio

Daniela Amenta 16 marzo 2020

Vi sveliamo un piccolo segreto: c'è un antidoto alla cupezza di questi giorni. E' una canzone. Si intitola Merendine Blu. Basta ascoltarla una volta perché si incolli alle orecchie e faccia venir voglia di ballare sul balcone, in cucina, in quei viaggi intorno a una camera - tanto per citare il magnifico testo di Xavier de Maistre - che sono diventati la nostra consuetudine.

Merendine Blu è un pezzo irresistibile degli Extraliscio che anticipa il loro album Punk da Balera in uscita a fine aprile per Garrincha Dischi.
A capitanare questa bizzarra orchestra romagnola è Mirco Mariani polistrumentista, collezionista di mellotron, autore e compositore. Dopo la formazione musicale al conservatorio, Mariani ha suonato per diversi anni con Enrico Rava, uno dei più grandi trombettisti jazz, e Vinicio Capossela. Ha collaborato con Arto Lindsay, Mitchell Froom, Marc Ribot, Stefano Bollani, Paolo Fresu: in pratica la crema della musica colta, quella che attraversa i pentagrammi, i Continenti, con uno spirito meticcio e immaginifico.


Non solo: per gli appassionati di indie italiano va detto che Mariani è stato tra i fondatori dei Mazapegul con il compianto Dido, cantante istrionico morto a soli 26 anni per un tragico incidente d'auto, e Valerio Corzani giornalista di RadioTre e musicista che ama le contaminazioni. Erano i Mazapegul una band stralunata, che mescolava musiche balcaniche e Mediterraneo. Un timbro che è rimasto nel Dna di Mirco che, a un certo punto della sua vita, ha avuto bisogno di fermarsi, riavvolgere il nastro e tornare alle radici. E le radici in Romagna non possono che essere quelle classiche: il liscio, ladies and gentlemen.
Quindi chiama con sé due rockstar della scena: Moreno "Il biondo" Conficconi e Mauro Ferrara, pilastri dell'Orchestra Casadei, professionisti del palco. E per il palco si intendono doppie session al giorno, un concerto di pomeriggio e uno di sera, ore e ore a cantare, suonare, senza mai perdere botta, facendo ballare migliaia di persone.
La miscela di Merendine Blu e di Punk da balera è esplosiva e divertentissima: echi anni Sessanta, surf, parodia, non sense, ritmi in levare, allegorie armoniche, liscio stravolto, e appunto, quella musica dell'Est a metà tra un funerale e una festa di nozze. Mirco scova un pezzo tradizionale ungherese ascoltando una radio di Budapest, coinvolge Pacifico nella stesura a quattro mani del testo. A rendere ancora più curiosa la faccenda sono le due special guest chiamate a cantare l'estasi della merendina: Orietta Berti e Lodo Guenzi dello Stato Sociale.
E quindi via tra un brindisi con il chinotto e un ghiacciolo al tamarindo.
Il video che vi mostriamo in anteprima non è la clip di Merendine Blue ma una performance di Mirco Mariani sulle note della canzone per il canale youtube Betty Wrong di Elisabetta Sgarbi. Le riprese sono di Anna Caratini Mariani. E se vi verrà in mente Hal 9000 di 2001 Odissea nello Spazio ci avete azzeccato. Gli Extraliscio sono extraterrestri in missione nello spazio per portare un sorriso a chi lo ha smarrito in queste ore sospese. La foto è di Manuel Palmieri.