Cristiano Malgioglio difende Rita Pavone: "Lei omofoba? Ma se è amata dal mondo gay"

Il cantautore sulle polemiche per la presenza all'Ariston della cantante che si era distinta per rilanciare notizie (talvolta false) contro gli immigrati

Cristiano Malgioglio

Cristiano Malgioglio

globalist 7 gennaio 2020
Tanti la criticano e lui la difende: “Stamattina ho parlato con Rita, l'ho chiamata ed è stata felicissima di sentirmi perché tra noi c'è una amicizia bellissima che dura da anni. Le ho fatto le mie congratulazioni e lei ha detto che va a Sanremo con una bellissima canzone e che delle critiche non gliene frega niente anzi, la fanno solo sorridere. Quello che le interessa invece è salire sul palco dell'Ariston e presentare il suo brano''.

Cristiano Malgioglio ha parlato in difesa Rita Pavone dopo le numerose critiche piombate su di lei in seguito all'annuncio dato ieri sera da Amadeus durante la puntata de 'I soliti Ignoti' sulla presenza dell'artista tra i big in gara a Sanremo 2020.
Rita Pavone sovranista? ''A me non interessa nulla del partito a cui appartiene la Pavone -tiene a sottolineare il cantautore- Rita è un'artista di serie A e nel nostro paese una cantante così ne nasce una ogni cento anni: cantante, ballerina e attrice. Una volta ho chiamato Rita per cantare con lei un duetto tremavo come una foglia dall'emozione''.
E a chi accusa la Pavone di omofobia Malgioglio tiene a precisare: 'Dico ai giovani che non la conoscono di evitare di dire stupidaggini perché nel mondo dei gay Rita Pavone è molto amata! Se fosse omofoba il sottoscritto non l'avrebbe mai più chiamata né le avrebbe mai più rivolto la parola. Gli omosessuali l'hanno sempre sostenuta.''