Renzi: "Chi è contro Bella Ciao non sta bene, è la canzone dell'antifascismo"

Il leader di ItaliaViva: "Bella Ciao è la canzone di tutti quelli che hanno combattuto il fascismo, è la canzone che sento mia"

Matteo Renzi

Matteo Renzi

globalist 5 dicembre 2019
Una lunga intervista quella di Matteo Renzi a Piazzapulita, dove il leader di Italia Viva ha spaziato su tanti argomenti: primo tra tutti la polemica su Bella Ciao, su cui Renzi si è espresso così: "Ho visto le polemiche su Bella Ciao, facciamo un tutorial per la Meloni: Bella Ciao è la canzone di tutti quelli che hanno combattuto il fascismo, è la canzone che sento mia. Altra cosa è Bandiera Rossa, che è la canzone dei comunisti. Chi ha paura di Bella Ciao non sta bene".
"Secondo me Di Maio non vuole far cascare il governo" perché "se si va a votare con 600 parlamentari, ne prende 60. Però sta creando un clima brutto. Vorrei lanciare un appello, basta polemizzare su tutto sempre e comunque" ha detto poi Renzi commentando la situazione interna al M5s. 
Riguardo poi alla querelle con Il Fatto Quotidiano relativa all'inchiesta sulla Fondazione Open e alle polemiche sull'acquisto della nuova casa a Firenze dell'ex premier. , Renzi ha detto: "Con le cause contro Travaglio conto di pagare tre o quattro rate del mutuo della casa, la chiamo Villa Travaglio. Anzi no, porta sfiga".
Infine, un appunto anche sul sindaco di Bibbiano: "La mia solidarietà al sindaco di Bibbiano, massacrato dal populismo anche della stampa e non solo della politica".