Il rapper Frankie Hi Nrg Mc: "Mi sono rotto dei sorci fascisti"

Il musicista è andato al Salone del libro: "Mi fa piacere che non ci sia lo stand di Altaforte, ma questo non significa che non ci siano dei fascisti"

Il rapper Frankie Hi Nrg Mc.

Il rapper Frankie Hi Nrg Mc.

globalist 10 maggio 2019
Sempre meglio sottolineare: “Il Salone è un'ottima occasione per ribadire la mia idea di antifascismo. Mi fa piacere che non ci sia lo stand di Altaforte, ma questo non significa che non ci siano dei fascisti. I fascisti ci sono e sono intorno a noi, in mezzo a noi".
Lo ha detto in un'intervista a RadioVeronica One il rapper Frankie Hi Nrg Mc.
"Mi sono rotto le scatole di aver l'agenda della mia vita dettata da dei sorci fascisti - ha aggiunto -. Quando alcuni autori hanno dichiarato che non sarebbero andati al Salone, ho rispettato la loro visione. Io però ho deciso di non lasciare la piazza ai fascisti. Ho pensato alle persone che sono lì per ascoltare. Se non vado, escludo di poter dire delle cose buone ed è fondamentale dire la propria, non retrocedere davanti a questi delinquenti. Di questa gente se ne dovrebbe occupare la legge e non l'iniziativa popolare, dovrebbe bastare una denuncia per risolvere il problema".