Va all'asta il 'Salvator Mundi': l'ultimo quadro di Leonardo ancora in mani private

Secondo gli esperti, vale 126 milioni di dollari. Quando fu comprato per la prima volta, fu pagato 75 dollari. Guerra giudiziaria tra proprietario e il mercante d'arte che glielo ha venduto

Il 'Salvator mundi' di Leonardo

Il 'Salvator mundi' di Leonardo

globalist 13 novembre 2017

Oggi, nella tradizionale asta autunnale di Christie's, il protagonista assoluto sarà un dipinto di Leonardo da Vinci, l'unico tra i venti del genio italiano ancora nelle mani di un privato. E' il ''Salvator Mundi'', che oggi potrebbe essere acquistato, secondo gli esperti, per 126 milioni di dollari.

Singolare la storia di questo quadro (65 cm per 45) per che nel 1958 fu acquistato per appena 75 dollari, ma il cui valore è schizzato in alto in modo esponenziale quando, nel 2005, è stato attribuito a Leonardo.
Ma intorno al ''Salvator Mundi'' è scoppiata una guerra giudiziari tra l'attuale propritario, il miliardario russo Dmitri Rybolovlev, che ha messo l'opera all'asta, ed il mercante d'arte svizzero Yves Bouvier, che glielo ha venduto e che oggi lui accusa d'averlo truffato.
Bouvier acquistò la tela da Sotheby's per 80 milioni di dollari nel 2013, per poi rivenderla a Rybolovlev per 127,5 milioni di dollari.
Mentre la battaglia legale tra i due imperversa nelle aule di giustizia, alcuni esperti credono che il miliardario russo, in base al valore che sarà dato al quadro dall'asta, potrà dimostrare che il prezzo da lui pagato era ben al di là del reale valore dell'opera. C


hristie's ha rifiutato di commentare il caso, preferendo invitare le persone a "concentrarsi" sulla "straordinaria" natura dell'opera.