Top

Morto Pierre Bergé, mecenate francese ed ex compagno di Yves Saint Laurent

Si è spento all'età di 86 anni, dopo una vita spesa a sostegno della cultura e dell'ingegno francese. Innumerevoli gli incarichi di prestigio in istituzioni, quali l'Opera di Parigi

Pierre Bergé
Pierre Bergé

globalist

8 Settembre 2017 - 09.17


Preroll

Si è spento questa mattina, all’età di 86 anni, Pierre Bergé, mecente ed ex presidente e direttore generale della Yves Saint Laurent, presidente con consiglio di vigilanza di ”Le Monde” e figura di spicco della cultura francese.
Bergè, secondo quanto reso noto da Le Monde, è morto a Saint-Rémy-de-Provence (Bouches-du-Rhône).
Nato a Saint-Pierre-d’Oléron (Charente-Maritime) arrivò a 18 anni a Parigi dove incontrò per caso Jacques Prévert, che lo introdusse nella cerchia degli intellettuali parigini: da Cocteau ad Aragon, a Camus.
Nel 1954 l’incontro con Yves Saint Laurent, successore di Christian Dior e che divenne suo compagno fino al 1976, Un incontro che cambierà la vita di entrambi, soprattutto quando Bergé aiuto Saint Laurent a creare la sua casa di moda.
Grazie al successo conseguito con YSL, Pierre Bergé diventò un punto di riferimento del mondo della moda. Nel 1974 fu eletto presidente della Camera sindacale degli stilisti e, nel 1986, creò l’Istituto francese della moda.
Moltissimi e di prestigio gli incarichi via via attribuitigli, come quello di presiedere (dal 1988 al 1993) l’Opéra de Paris, alla cui guida fu chiamato dal presidente Mitterrand.
Sul rapporto che lo legava a Ives Saint Laurent, Bergè, in una intervista a La Stampa, disse: ”L’omosessualità è quello che è, non è una deviazione o una malattia. Yves aveva un po’ paura a parlare di questo, era un giovane timido venuto dall’Algeria. Ma io l’ho aiutato ad andare avanti per la sua strada. Volevo che diventasse il centro del mondo”.

OutStream Desktop
Top right Mobile
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage