Top

Caos e bellezza: lo sguardo di Gabriele Basilico sulla città

Il Museo ICO dedica la prima retrospettiva in Spagna dedicata al fotografo italiano scomparso nel 2013.

Beirut, rasa al suolo dalla guerra.Gabriele Basilico
Beirut, rasa al suolo dalla guerra.Gabriele Basilico

Desk2

30 Maggio 2017 - 20.41


Preroll

Guardare, spiare, cogliere la città. Documentare il paesaggio urbano. Gabriele Basilico è uno dei più noti fotografi italiani nel mondo. Ha lavorato, nel corso del tempo, su diverse città: da Milano a Beirut da Bolzano a Berlino; primo e unico italiano, fra l’altro, a partecipare, nel 1984, alla prestigiosa missione fotografica francese Datar.

OutStream Desktop
Top right Mobile

È stato uno dei più grandi innovatori nella fotografia del paesaggio urbano, quando questo genere era poco seguito. In Spagna la prima grande retrospettiva del fotografo italiano sarà ospitata dal Museo ICO di Madrid, dal 30 maggio al 10 settembre. Come riposrta El Pais, in mostra ci saranno 185 fotografie scelte dtra gli oltre sessanta libri pubblicati. 

Middle placement Mobile

Le trasformazioni del paesaggio contemporaneo, la forma e l’identità delle città e delle metropoli, sono stati gli ambiti di ricerca privilegiati di Gabriele Basilico. Su questi temi ha pubblicato oltre sessanta libri personali. 

Dynamic 1

Dynamic 2

Bilbao, 1993

 

Dynamic 3

Istanbul, 2005

Dynamic 4

 

Dynamic 5

‘Río de Janeiro, 2011

 

Il primo lavoro di Basilico: complesso industriale, Milano

 

Parigi, 1997

Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage