La cultura è in festa: ingressi a un euro per la Notte dei Musei

Il 20 e 21 maggio i maggiori siti culturali italiani ed europei saranno aperti a visite straordinarie.

Notte dei Musei

Notte dei Musei

Desk3 20 maggio 2017

La cultura italiana ed europea stasera e domani fa festa, perché il 20 e 21 maggio si festeggia in tutto il Paese La Notte dei Musei. Una notte bianca in cui i maggiori siti italiani sono aperti al pubblico e pronti per essere ammirati in un orario inconsueto, che regala un fascino tutto speciale.


Iniziativa che coinvolge tutti gli stati della Comunità europea e che permette agli appassionati di arte e cultura di entrare nei siti di interesse al costo simbolico di 1 euro.
Le aperture straordinarie forniranno l'occasione di visitare monumenti illuminati, accedere a percorsi guidati e a laboratori per famiglie e bambini, spettacoli e concerti. L'evento fa parte di un weekend dedicato all'arte e alla cultura.


Una festa che apre le danze questa sera, con istituzioni museali, luoghi d'arte e mostre italiani ed europei. Giunta ormai alle 13/a edizione, la Notte dei Musei è ormai una collaudata manifestazione, molto attesa dal pubblico, che potrà cogliere l'occasione unica di visitare in notturna, magari assistendo a concerti, spettacoli teatrali o musicali, i Capitolini, Capodimonte, i forlivesi Musei di San Domenico, la Pinacoteca di Brera, la Galleria Nazionale dell'Umbria, i veneziani Palazzo Grimaldi e la Ca' d'oro, il Maxxi, ma anche La Camera dei Deputati e il Senato oppure le mostre di Boldini al Vittoriano, di Escher al catanese Palazzo della Cultura, o Love a Palazzo della Permanente di Milano. Domenica invece il ministero dei Beni culturali celebra la seconda edizione della Festa dei Musei, quest'anno incentrata sul tema 'Musei in Contes[x]t: raccontare l'indicibile nei musei', che punta i riflettori sul patrimonio materiale e immateriale che per ragioni politiche, storiche, ideologiche è stato emarginato o escluso dalla presentazione al pubblico. In occasione delle due iniziative, i principali luoghi della cultura, pubblici e privati, organizzano visite guidate, aperture straordinarie ed eventi per diversi target di


visitatori.
I musei coinvolti. I musei e gli spazi culturali principali che aderiscono all'iniziativa: Musei Capitolini, Centrale Montemartini, Macro, Macro Testaccio, Museo dell'Ara Pacis, Museo di Roma Palazzo Braschi, Museo di Roma in Trastevere, Mercati di Traiano, Musei di Villa Torlonia, Teatro di Villa Torlonia, Galleria d'Arte Moderna di Roma, Museo di Scultura Antica Giovanni Barracco, Museo Delle Mura, Museo Carlo Bilotti, Museo Pietro Canonica, Museo Napoleonico, Museo della Repubblica Romana e della Memoria Garibaldina, Museo Civico di Zoologia, Accademia Nazionale di San Luca, Accademia D'Armi Musumeci Greco, Carcer Tullianum, Casa dell'Architettura - Acquario Romano, Chiostro del Bramante, Complesso del Vittoriano, Palazzo delle Esposizioni, Museo Storico dell'Arma dei Carabinieri, Museo del videogioco Vigamus, Auditorium Parco della Musica, Polo Museale Sapienza Università di Roma. Aperti al pubblico, in via straordinaria e con ingresso gratuito, anche la Camera dei Deputati (dalle 20 alle 2 con ultimo ingresso all'una e mezza) e il Senato della Repubblica (dalle 20 alle 24). In più: alle otto e mezza in Campidoglio nella sala della Protomoteca il concerto gratuito del baritono Christoforos Staboglis e del pianista Sotiris Louizos; le mostre gratuite "Oltre ogni ragionevole dubbio" e "L'anima del Gotico Mediterraneo" nella Reale Accademia di Spagna nel complesso conventuale di San Pietro in Montorio; la mostra "Yoko Ono e Clair Tabouret - One day I broke a mirror", aperta al prezzo di un euro fino a mezzanotte, presso l'Accademia di Francia - Villa Medici; la Casa di Goethe, pagando un euro di ingresso; l'Accademia D'Ungheria nel Palazzo Falconieri, gratis fino a mezzanotte con visite guidate alla mostra "Mettici la faccia! Artisti critici d'Ungheria dagli anni sessanta ad oggi" dalla collezione del Ludwig Museum di Budapest. L'evento a Milano, Torino e altre città A Milano aprono di sera, in via straordinaria, le Gallerie d'Italia in piazza Scala, al costo di un euro, dalle 20 a mezzanote (così anche a Napoli e Vicenza). Sempre al prezzo di un euro, aperta anche la Pinacoteca di Brera, ma dalle 18.40 alle 22 (ultimo ingresso alle 21.40), e la Galleria Campari dalle 19 alle 23.30. Nel resto della Lombardia, invece, aderisce anche il palazzo ducale di Mantova, che propone attività didattiche la mattina, visite guidate il pomeriggio e un'apertura straordinaria dalle 19.15 alle 22.30 con biglietto d'ingresso di un euro. A Torino, invece, aderiscono il Castello ducale di Agilé (fino alle 22.30, con ultimo ingresso alle 21 e al costo di 4 euro per il Castello, 2 euro per l'appartamento del Re e 3 euro per il giardino ed il parco). Si continua poi con: Museo del Cinema fino alle 20, pagando un euro; Private View Gallery, la mostra personale di Bret Slater - Solo Show (dalle 17 alle 21); Infini.to, il Planetario digitale di Torino, gratuito dalle 18 a mezzanotte. Il programma della Notte dei Musei 2017 prevede numerosi eventi per famiglie e bambini la mattina e per appassionati, curiosi e tecnici il pomeriggio. Per vedere la lista completa delle iniziative culturali in tutta Italia, si può consultare il sito del Mibact.


La Notte dei Musei coinvolge oltre 3000 istituzioni, vede l’adesione di 30 Nazioni europee e l’Italia non poteva mancare l’appuntamento con il suo vastissimo patrimonio culturale sparso su tutta la penisola. Coloro che non vogliono perdersi l’importante opportunità, devono semplicemente recarsi in uno dei musei, gallerie o istituti d’arte che trovate nell’elenco del Mibact. Non è necessario nessun tipo di prenotazione.