Facciamo Totò santo subito: ormai fa i miracoli

Giancarlo Governi arriva in libreria con Totò, vita, opere e miracoli

Il libro di Giancarlo Governi

Il libro di Giancarlo Governi

Piero Montanari 8 aprile 2017

Totò, vita, opere e miracoli è il nuovo e definitivo libro scritto da Giancarlo Governi sul nostro grande e amato Principe, uscito in concomitanza con i cinquant'anni dalla sua scomparsa, avvenuta il 15 aprile del 1967. Nel volume di quasi trecento pagine edito da Fazi, si racconta la sua storia di uomo, quella del grande attore, ma anche dell'amore che Totò riesce ancora a raccogliere dopo un tempo così lungo dalla sua morte. In realtà la storia di Totò sembra quella di un santo laico, a cui la gente si rivolge con venerazione, chiedendo miracoli e offrendogli pensieri scritti e doni come ex voto.


Il libro, scritto con la consueta maestria da Governi, scorre veloce e attraversa un tempo straordinario, il tempo della storia di questo grande attore naturale, con una faccia asimmetrica e un corpo disarticolato, figlio di una donna del popolo e di un giovanotto di buona famiglia, spiantato e pieno di cognomi nobili. Attraverso questo tempo si ripercorre la malinconica magia di un mondo di artisti e di generi a cui Totò apparteneva e che egli stesso ha incarnato, quella di un modo di fare spettacolo che non esiste più, il varietè, il teatro di rivista con le ballerine e i comici, le macchiette, l'avanspettacolo che precedeva il film al cinema. E fu proprio quel cinema che poi lo catturerò facendogli girare quasi cento film.


E' grazie a biografi come Giancarlo Governi che Totò non è morto definitivamente cinquant'anni fa. La riscoperta del grande attore è iniziata in sordina poco dopo la sua scomparsa, quando un paio di piccoli cinema romani iniziarono a programmare i suoi film con successo sempre crescente. E poi ancora Governi con i suoi programmi televisivi che vale la pena ricordare: nel 1980 realizza per la Rai “Il pianeta Totò”, trenta puntate dedicate al Principe, nel quale sono raccolte le testimonianze dei familiari e dei grandi artisti che lo hanno affiancato nel corso della sua carriera. Poi ancora negli anni novanta scrive la serie “Totò, un altro pianeta”, quindici episodi che vanno in onda nel 1993. Nel 1994 è la volta di “Tocco e ritocco”, dedicato alle “spalle” di Totò e in seguito “La vita del Principe Totò” e “Totò Cento”, mandato in onda per il centenario della nascita, e recentemente “Ritratti”, in due puntate. Ma nel libro c'è scritto questo ed altro, in un compendio che raccoglie la storia di vita e l'opera omnia di Totò.


Ieri 7 aprile  alla libreria Feltrinelli della Galleria Sordi di Roma c'è stata la presentazione del libro, con Giancarlo Governi affiancato da un divertito e divertente Enrico Montesano (che a Totò deve tantissimo e che si è prodotto in esilaranti gag imitandolo perfettamente) e al giornalista Bruno Manfellotto che, da napoletano, ha raccontato la sua stima e il suo amore per Totò. Un trio che la gente ha apprezzato moltissimo, invadendo la sala principale e quelle adiacenti per assistere all'evento. Noi non potevamo certo mancare, sia come Globalist, per il quale Governi scrive editoriali di successo, sia perché siamo stati gli autori delle musiche di tutti i programmi che Giancarlo ha scritto per la Rai, la cui genesi viene raccontata proprio da me nel libro.


Un altro miracolo del Principe? Le decine di copie di Totò, Vita opere e miracoli a disposizione subito scomparse!


Nella foto Piero Montanari e Giancarlo Governi