Top

Mi vedo, dunque sono: Omicidio all’Italiana

Maccio Capatonda accompagnato dall’amico di sempre Herbert Ballerina prende in giro la Tv del dolore

Mi vedo, dunque sono: Omicidio all’Italiana

Marco Spagnoli

25 Febbraio 2017 - 11.56


Preroll

OutStream Desktop
Top right Mobile

Middle placement Mobile

 

Dynamic 1

@marco_spagnoli

Dopo il successo dell’esordio con Italiano Medio, Maccio Capatonda torna dietro (ma anche davanti) alla macchina presa per Omicidio all’Italiana, prodotto da Marco Belardi ‘Wonder Boy’ del cinema italiano dopo un’annata che lo ha visto protagonista con le produzioni de La pazza gioia di Paolo Virzì e Perfetti Sconosciuti di Paolo Genovese.

Dynamic 2

In Omicidio all’Italiana, Maccio Capatonda accompagnato dall’amico di sempre Herbert Ballerina prende in giro la Tv del dolore, e il morboso racconto di un’Italia violenta e morbosa, la cui unica libido esistenziale è quella dell’apparire in televisione. A qualunque costo.

Uno strano omicidio, infatti, sconvolge la vita sempre uguale di Acitrullo, sperduta località dell’entroterra abruzzese. Quale occasione migliore per il sindaco (Maccio Capatonda) e il suo vice (Herbert Ballerina) per far uscire dall’anonimato il paesino? Oltre alle forze dell’ordine infatti, accorrerà sul posto una troupe del famigerato programma televisivo “Chi l’acciso?”, condotto da Donatella Spruzzone (Sabrina Ferilli). Grazie alla trasmissione e all’astuzia del sindaco, Acitrullo diventerà in men che non si dica famosa come e ancor più di Cogne o Avetrana!

Dynamic 3

E come per questi due paesi, anche Acitrullo conquista l’onore della cronaca nera e dei plastici per ricostruire un assassinio ‘a fini turistici’. Una montatura per rendere appetibile un luogo sperduto, un borgo montano popolato da appena sedici persone in fuga verso le città vicine e l’allettante prospettiva di wifi dappertutto e cinque tacche sul telefonino che, ad Acitrullo, nessuno chiama smartphone.

Il trasformismo di Capatonda lo porta ad interpretare il sindaco Peluria che insieme al suo fido assistente gongola nel vedere il suo paese, finalmente, invaso dai turisti e dai giornalisti.

Dynamic 4

Ovviamente le cose andranno in altra direzione, ma Capatonda, come sempre fa, riflette in maniera esilarante sulla nostra società, dando vita ad una satira di costume, politicamente scorretta ed estrema, che affonda le sue radici nell’essere tanto popolari quanto popolani e che guarda in maniera cafona alla televisione spazzatura come unica via di scampo economica e – addirittura – culturale, alla monotonia di un luogo dimenticato dal tempo.

Un film divertente, ma anche – come nella migliore tradizione – capace di farci arrabbiare con noi stessi e con quella spazzatura che infesta schermi piatti quanto il nostro encefalogramma quando ha permesso di fare in modo che tutto questo diventasse normale.

Dynamic 5


Omicidio all’Italiana

di e con Maccio Capatonda, Gianluca Ansanelli, Herbert Ballerina, Daniele Grigolo, Danilo Carlani, Sergio Spaccavento

Uscita

2 marzo 2017

Produzione

Lotus Production con Medusa Film

 

 

Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage