Trump dice sì agli oleodotti: la risposta in musica di un rapper americano

Prolific The Rapper ha deciso di sostenere la lotta dei Sioux con un brano: "Continueremo a battarci in modo pacifico e non violento contro questa ingiustizia"

Un nativo americano a Standing Rock, dove dovrebbe sorgere il Dakota Access

Un nativo americano a Standing Rock, dove dovrebbe sorgere il Dakota Access

globalist 26 gennaio 2017

Prolific The Rapper ha deciso di rispondere con la musica alla decisione di Donald Trump di proseguire la costruzione dei due oleodotti di Keystone XL e Dakota Access. Quest'ultimo passa vicino alle terre sacre dei Sioux, che hanno già promesso battaglia al neo inquilino della Casa Bianca: lotteranno per vedere vanificata la costruzione dell'oleodotto.


Il rapper ha deciso di sostenere la lotta dei Sioux, accompagnando il video del brano - che ha già sfiorato il milione di visualizzazioni su Facebook - con lo slogan: "La nostra esistenza è la nostra resistenza, continueremo a battarci in modo pacifico e non violento contro questa ingiustizia".