Rischio sismico: Italia e Giappone due mondi ancora lontani

"Appunti e bellezza: Nippon no bi, Urbino no bi" è un progetto culturale che celebra i 150 anni dei rapporti diplomatici fra Giappone e Italia. Antonio Colombi parlerà di terremoti.

Una immagine di Paola Ghirotti, tratta dalla pagina facebook che parla dell'iniziativa di Urbino

Una immagine di Paola Ghirotti, tratta dalla pagina facebook che parla dell'iniziativa di Urbino

globalist 16 dicembre 2016

“Terremoti e Rischio Sismico. Italia e Giappone, due mondi ancora lontani” è il titolo della conferenza che sarà ospitata sabato 17 dicembre, alle 16.30, nell’aula Magna dell’ISIA, in via Santa Chiara, a Urbino.
La conferenza fa parte del programma delle iniziative di “Appunti e bellezza: Nippon no bi, Urbino no bi”, il progetto culturale che celebra i 150 anni dei rapporti diplomatici fra Giappone e Italia. Ospite d’eccezione Antonio Colombi, esperto di programmi europei di protezione civile. Si parlerà di terremoti, di prevenzione, tutela dei beni culturali, coordinamento negli interventi, e di corretta informazione legata ai fenomeni sismici. Argomenti di grande rilevanza e che ci toccano da molto vicino. Tra l’altro Colombi è stato uno dei primi professionisti inviato ad Amatrice dopo il terremoto del 24 agosto scorso.
La conferenza di Colombi sarà introdotta dalle immagini scattate da Paola Ghirotti nel 2011, nel 2012 e nel 2015 nel Tohoku, sono parte integrante di unGiappone, il marchio con il quale la fotografa veicola il suo archivio, realizzato soprattutto in pellicola, gli scritti, gli studi e le ricerche sulla fotografia.
Sempre sabato 17, alle ore 18, la giornalista Priscilla Inzerilli, che si interessa di questioli legate all'Oriente e in particolare al Giappone, parlerà in conferenza dal titolo: “Bellezza indicibile. L’intraducibilità dell’esperienza estetica giapponese”

“Appunti di bellezza Nippon no bi, Urbino no bi” è un cammino tra storia, cultura, tradizioni e attualità. Conferenze, esposizioni, animazioni, cerimonie tradizionali.
L’evento fa riferimento a due personaggi storici ambedue raffinati mecenati ed abili condottieri: Federico da Montefeltro, Duca di Urbino ed Oda Nobunaga.




Per festeggiare
al meglio l’evento si è scelto di puntare sul talento di due artisti: Paola Ghirotti e Marcello Pucci.
Lo sguardo, il rispetto e la grande attenzione di Paola Ghirotti lo troviamo nelle immagini messe in mostra, soprattutto negli accostamenti tra le feste tradizionali giapponesi, matsuri, e la festa del Duca, sono l’evoluzione di una lunga ricerca culminata nel 2001 con la personale “Coincidenze Italia no bi, Japan no bi” che si è tenuta al Museum of Fine Art di Gifu.
Le sculture in ceramica di Marcello Pucci sono espressione dell’unione delle tecniche antiche romane della ceramica sigillata, con l’essenzialità del gesto giapponese, sono omaggio alle esperienze che l’artista di Urbino, promotore della via delle Arti ha vissuto in Giappone.


OLYMPUS DIGITAL CAMERA

 



Urbino, Casa della Poesia “Appunti di bellezza: Nippon no bi, Urbino no bi”.
Palazzo Bonaventura Odasi, via Valerio
8 dicembre 2016 – 8 gennaio 2017
La mostra è aperta tutti i giorni, tranne il martedì, dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 19.


Per informazioni:
https://www.facebook.com/groups/521374158009535/?fref=ts
http://www.urbinonews.it