Top

Nobel, Bob Dylan non c'è ma a cantare ci pensa Patti Smith

A Oslo consegnato il Nobel per la Pace al presidente della Colombia Santos mentre a Stoccolma la cerimonia per tutti gli altri premiati.

Bob Dylan
Bob Dylan

globalist

10 Dicembre 2016 - 17.22


Preroll

Come vuole la tradizione, ogni 10 dicembre, i premi istituiti da Alfred Nobel vengono consegnati in due diverse città: Oslo è la capitale del Nobel per la Pace, mentre a Stoccolma si tiene la cerimonia con tutti gli altri premiati. La consegna dei Nobel cade sempre in questa data perché il 10 dicembre del 1896 a Sanremo morì il chimico svedese che istituì la cerimonia. Quello per la Pace è l’unico Nobel che si consegna a Oslo. Tutti gli altri cinque invece – Letteratura, Medicina, Fisica, Chimica ed Economia – vengono ritirati a Stoccolma.

OutStream Desktop
Top right Mobile

É il presidente colombiano Juan Manuel Santos a ricevere il Nobel per la Pace 2016 per gli sforzi compiuti per l’accordo di pace fra governo e Farc. “E’ un dono dal cielo”, ha dichiarato Santos dedicando il riconoscimento a tutti i colombiani, in particolare a tutte le vittime delle guerra civile. Alla cerimonia, presieduta dalla famiglia reale di Norvegia, una trentina di invitati. Fra loro sette vittime del conflitto armato in Colombia e la ex candidata alle presidenziali Ingrid Betancourt, sequestrata dalle Farc e tenuta in ostaggio per oltre sei anni. Presenti anche membri della squadra del governo che ha negoziato con le Farc, guidata dal capo Humberto de la Calle e dall’Alto commissario di pace Sergio Jaramillo. Non c’è nessun rappresentante della guerriglia, per problemi giuridici che non sono stati risolti in Colombia, ma Santos ha assicurato che “con il cuore e l’anima” sano lì.

Middle placement Mobile

A partire dalle 16.30, invece, nella Sala dei concerti Konserthus di Stoccolma vengono consegnate dal re di Svezia, Carlo XVI Gustavo tutte le altre onorificenze. Per ognuno si tratta di una medaglia, un diploma e 8 milioni di corone svedesi, pari a 818mila euro. Oltre ai reali, Carlo Gustavo e Silvia, ci saranno la principessa ereditaria Vittoria e il marito Daniel. Subito dopo i reali, i premiati e parte degli invitati si sposteranno nel Salone azzurro del municipio di Stoccolma per il tradizionale banchetto, con cui si concluderà la giornata contraddistinta dal grande assente: Bob Dylan.

Dynamic 1

Lo stesso cantautore aveva comunicato all’Accademia di Svezia il 15 novembre che non si sarebbe recato a ritirare il premio, citando come motivazione degli impegni presi in precedenza. Per ricevere gli 8 milioni di corone svedesi, però, è obbligatorio che Dylan pronunci un discorso di accettazione entro sei mesi a partire da oggi 10 dicembre. E l’Accademia di Svezia ha espresso la sua fiducia nel fatto che l’artista 75enne possa ritirare il premio l’anno prossimo, se dovesse visitare Stoccolma per tenere un concerto.

A esibirsi alla cerimonia di oggi sarà Patti Smith. Una presenza già prevista prima che venisse rivelato il vincitore del Nobel per la Letteratura. Quando, poi, è stato svelato il nome di Bob Dylan e resa nota la sua assenza, la Smith ha cambiato programma decidendo di non cantare un brano suo, ma ‘A hard rain’s a-Gonna Fall’, che reputa “una delle canzoni più belle” di Bob Dylan.

Dynamic 2

Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage