Scala, Maurizio Bigonzetti si dimette da direttore del Corpo di ballo

Lascia dopo appena 8 mesi dalla nomina. Costretto a rinunciare al ruolo per motivi di salute

Il maestro Maurizio Bigonzetti

Il maestro Maurizio Bigonzetti

globalist 8 ottobre 2016

Maurizio Bigonzetti non è più il direttore del Corpo di ballo del Teatro alla Scala di Milano. Il maestro si è dimesso dopo aver ricoperto il ruolo per circa otto mesi. All'origine della decisione ci sarebbero dei motivi di salute, ma in molti sostengono che sia maturata per i rapporti turbolenti con i ballerini, con scontri avvenuti fin dai primi giorni in cui si è insedieto in questo ruolo. 


"Il maestro Mauro Bigonzetti - ha spiegato il Teatro - è stato costretto con grande rammarico a rinunciare alla Direzione del Corpo di Ballo del Teatro alla Scala dal perdurare della patologia alla schiena che lo ha colpito all'inizio dell'estate. Il parere dei medici esclude per il prossimo futuro ogni tipo di sforzo rendendo di fatto impossibile in questa fase l'attività professionale. Il Teatro alla Scala augura al maestro Bigonzetti di potersi rimettere al più presto".


Al momento il suo ruolo sarà preso ad interim fino a febbraio da Frederick Olivieri, attualmente direttore della scuola di ballo della Scala che in passato aveva già diretto il corpo di ballo. Il sovrintendente Alexander Pereira ha preso questa decisione dopo aver consultato anche i rappresentanti del ballo.