Dario Fo racconta Caravaggio

Il grande scrittore su Rai5 fa un ritratto del grande pittore del Seicento italiano e di lotte e violenze di quel periodo.

Desk2 1 marzo 2015

Proseguono su Rai5, le lezioni di storia dell'arte tenute da un docente d'eccezione: Dario Fo. Questa volta il titolo è "Caravaggio al tempo di Caravaggio".



Si tratta di vero e proprio spettacolo di Dario Fo e Franca Rame, portato in scena in occasione della ''Mostra Impossibile'' di Michelangelo Merisi da Caravaggio realizzata dalla Rai e dalla Regione Campania nel 2011. La lettura di Fo rovescia molti schemi acquisiti della storia dell'arte, inquadrando il più grande pittore del Seicento italiano nel suo tempo: un secolo cupo, fatto di violenze e lotte politiche, in cui l'arte si intreccia alla religione e al pensiero, senza disdegnare la cruda verità della vita reale.




"Caravaggio, spostandosi a Roma, - ha detto Dario Fo - in breve tempo si fece una fama di scavezzacollo piuttosto prepotente e rissoso, dalla spada e i coltelli facili. Naturalmente finì ben presto sotto processo e quindi in galera, e ad un certo punto dovette fuggire da Roma e darsi alla macchia per l'assassinio di un contendente durante una partita di pallacorda.

Ad ogni modo, fra una diatriba, un duello e una rissa, riusciva a dipingere in un modo davvero unico per la genialità della composizione e soprattutto della luce e le ombre che sapeva creare con le sue opere". Lo spettacolo è stato registrato all'Auditorium Parco della Musica di Roma.


[GotoHome_Torna alla Home]