Top

Il Sanremo che sarà: le prime anticipazioni

Ramazzotti e Pausini ospiti. Tra i big in pole position Scanu, Giusy Ferreri, Fabri Fibra e Fausto Leali. Tornano Arisa ed Emma come cantanti. [Francesco Troncarelli]

Carlo Conti durante Sanremo 2015
Carlo Conti durante Sanremo 2015

Desk2

2 Dicembre 2015 - 11.03


Preroll
di Francesco Troncarelli

Il problema sarà ripetersi nei numeri. Dei telespettatori che assisteranno al mega evento (cinque serate), degli artisti di livello da selezionare e delle canzoni che poi saranno acquistate. Sembra facile, ma non lo è. A Fazio per esempio, persosi tra chiacchiere da salotto sui massimi sistemi e scenette alla Sandra e Raimondo con la Littizzetto, non è riuscito. Lui che punta più sul pop e la concretezza invece, ci spera. Ecco perché a domanda precisa su come sarà il suo secondo Sanremo, Carlo Conti ha risposto “Tale e quale”, facendo intendere con la citazione del suo fortunato programma conclusosi recentemente con record di share, che il prossimo festival si svolgerà secondo gli stessi criteri della edizione passata che si sono dimostrati vincenti.

OutStream Desktop
Top right Mobile

Il conduttore (a cui la Rai ha affidato la direzione artistica della kermesse anche per l’edizione del 2017), sarà affiancato così dal solito gruppo di autori che lo segue da anni (dalle prime edizioni dei Migliori anni), si affiderà al suo regista storico e di fiducia Maurizio Pagnussat e, ripercorrendo un passaggio dell’altro festival, rivelatosi azzeccato, aumenterà i big in gara dai 18 previsti a 20 “considerata la qualità di candidati”. Frase tutta da verificare all’atto pratico, ma che crea aspettative e curiosità nel pubblico che segue l’evento.

Middle placement Mobile

Già, ma chi saranno i magnifici 20 che saliranno sul palco dell’Ariston per Sanremo 2016? I nomi saranno annunciati in diretta dallo stesso Conti domenica 13 nella trasmissione di Giletti (come l’altra volta…). I “giochi” non sono ancora fatti, anche se dai sussurri e grida provenienti da viale Mazzini, c’è già qualche certezza sui protagonisti della manifestazione di punta di Rai 1 e numerosi possibili papabili.

Dynamic 1

Fra i nomi che circolano, si parla di Arisa ed Emma, le due vallette del Sanremo vinto dai ragazzi del Volo, che Conti vorrebbe fortissimamente per riproporre in qualche modo il trio con lui non solo per un evidente ritorno mediatico, ma anche per il seguito che hanno le due cantanti. Poi ci sono Valerio Scanu, già vincitore del festival nel 2010 che si porterebbe appresso il pubblico di Rai Uno che l’ha fatto trionfare a “Tale e quale”, Giusy Ferreri, protagonista dell’estate col suo tormentone “Roma-Bangkok”, Noemi recuperata da “Ti lascio una canzone” della Clerici, il rapper Fabri Fibra (l’anno scorso c’era il fratello Nesli), Neffa e uno tra i Dear Jack e i The Kolors.

Ci saranno sicuramente poi i veterani della manifestazione. I nomi più gettonati sono quelli di Fausto Leali che sta godendo di una seconda giovinezza e popolarità dopo aver partecipato al concerto evento di Francesco De Gregori per i 40 anni di “Rimmel” e quello di Patty Pravo, una evergreen che al festival ha sempre funzionato. In attesa del sì, la pimpante Loredana Bertè mentre Peppino di Capri, decano di Sanremo ci spera, ritenendolo un omaggio alla sua lunga carriera. Probabile la riproposizione di Raf, eliminato nello scorso festival nonostante un brano molto bello, che proprio durante le serate ebbe un fastidioso calo di voce con tanto di febbre.

Dynamic 2

Clamorose poi le indiscrezioni che danno il ritorno di due gruppi storici: Elio e le storie tese che dopo l’ultima presenza al festival di Fazio nel 2013 sembrava aver dato l’addio alla kermesse festivaliera e i Ricchi e Poveri, che addirittura tornerebbe in quattro con la reunion di Marina Occhiena. Una versione originaria che li riporterebbe all’81, anno della rottura fra loro e del grande successo “Sarà perché ti amo” che ha fatto il giro del mondo. Staremo a vedere.

Tra tanti rumors in attesa di conferma, due presenze sicure e di peso fra gli ospiti: Eros Ramazzotti e Laura Pausini. I due artisti che proprio dal palco dell’Ariston hanno iniziato una carriera che li ha portati ad essere conosciuti ed apprezzati a livello internazionale, hanno annunciato (il primo con un tweet, la seconda in una intervista), che saranno al festival con i loro ultimi successi attualmente nelle classifiche di mezzo mondo.

Dynamic 3

Sempre fra gli ospiti, ci potrebbe essere la sorpresa Pooh, la band che festeggia i 50 anni di attività e che dopo il festival terrà gli ultimi concerti prima dello scioglimento nella formazione a cinque, comprensiva dei due componenti storici Stefano D’Orazio e Riccardo Fogli. Tanta voglia di loro. Ma deciderà Carlo Conti.

Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage