Top

Sanremo 2015, Carlo Conti chiama Panariello come superospite

Conti ha chiamato come superospite il comico toscano, amico da sempre e compagno di carriera. Il precedente nel 2006 come presentatore. [Francesco Troncarelli]

Sanremo 2015, Carlo Conti  chiama Panariello come superospite

Desk3

8 Febbraio 2015 - 19.58


Preroll


di Francesco Troncarelli

OutStream Desktop
Top right Mobile

“Sono felicissimo di annunciare che un altro superospite del Festival sarà Giorgio Panariello”. Lo dichiara Carlo Conti, annunciando così il ritorno sul palco dell’Ariston del comico che nel 2006 aveva condotto Sanremo con Ilary Blasi e Victoria Cabello. “Uno degli “AMICI MIEI”, anzi di più, un fratello, non solo artisticamente ma anche di vita – ha aggiunto il presentatore dell’ormai imminente manifestazione canora-, con cui ho respirato tanta polvere di palcoscenico in migliaia di serate e condiviso centinaia di ore in tv”.
Panariello dunque, come ci si aspettava, considerata la “fratellanza” fra Conti e il comico fiorentino, ora però l’ufficialità di quella che era solo una previsione ed un’associazione di nomi essendo nota l’amicizia e la carriera artistica percorsa insieme dai due.

Middle placement Mobile

Entrambi toscani, si sono però curiosamente conosciuti a Vibo Valentia nel 1985, in una trasmissione Rai, in cui Panariello faceva l’imitazione di Renato Zero, uno dei suoi cavalli di battaglia e Conti il presentatore. Da lì l’inizio di un sodalizio in cui sono nati tanti dei personaggi che Panariello ha creato, diventati popolarissimi come ad esempio Mario il bagnino. In oltre dieci anni di collaborazioni in trasmissioni comiche e di grande successo locale come “Vernice Fresca” ai tempi di Teleregione Toscana e poi “Aria Fresca” trasmessa prima da Videomusic e poi da Telemontecarlo, fra loro si è determinato un perfetto equilibrio tra spalla e comico, che ora trova sul palco del Festival la naturale conclusione.

Dynamic 1

Ovviamente contento per la partecipazione Panariello che ha dichiarato: “Mi fa impressione che sia proprio Carlo Conti a definirmi “super ospite”, io sono il fratello che da 30 anni gli porta le paste a casa la domenica a pranzo! È un’emozione pensare di condividere con l’amico di sempre un momento così importante della sua carriera. L’abbiamo sempre sognato, non potevo mancare!”.
Emozione ed anche un pizzico di rivincita per lui, considerato che il “suo” Sanremo vinto da Povia con l’anonima “Vorrei avere il becco” (mentre in classifica volarono gli Zero Assoluto con “Svegliarsi la mattina”), non andò molto bene in termine di share e media spettatori. Un Sanremo in cui fra gli ospiti c’era anche Pieraccioni, il “terzo” fratello della famiglia toscana. Già, e Pieraccioni?…

Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage