Chloe Zao miglior film e miglior regista: i vincitori dei Golden Globes

È la prima asiatico-americana a vincere con “Nomadland”. Borat premiato per la commedia, Laura Pausini per la canzone, “The Crown” riceve più premi per la tv 

Chloe Zhao nominata vincitrice dei Golden Globes per Nomadland

Chloe Zhao nominata vincitrice dei Golden Globes per Nomadland

Ai Golden Globe la stampa estera negli Stati Uniti nel cinema e nella tv oltre a Laura Pausini per la miglior canzone originale per il film “La vita davanti a sé” (clicca qui per la notizia), la Hollywood Foreign Press ha scelto come miglior film drammatico “Nomadland”: così Chloe Zhao si aggiudica anche il titolo di miglior regista ed è la prima donna di origine asiatica a vincere il premio. Jodie Foster ha vinto il suo terzo Golden Globe per “The Mauritanian” (ricevuto in un elegante pigiama), affiancata dalla moglie Alexandra Hedison e dal loro cane. Al corrosivo Borat va il riconoscimento per il miglior film commedia o musicale (“Borat Subsequent Moviefilm”).

Per la tv Netflix avev 42 nomination e ha strappato i principali premi televisivi: “The Crown”  come migliore serie drammatica con Josh O’Connor (che interpreta il Principe Carlo) ed Emma Corrin (che interpreta la Principessa Diana) come miglior attore e miglior attrice. “Schitt’s Creek” decretata la miglior serie comica per la sua stagione finale, Catherine O’Hara come miglior attrice in una serie comica. Invece va a Jason Sudeikis il premio come miglior attore in una serie comica per “Ted Lasso” di Apple TV+.

Miglior film straniero un altro titolo di un autore asiatico-americano, “Minari” del coreano-americano Lee Isaac Chung e con il premio ha abbracciato la giovane figlia dicendo “Lei è la ragione per cui ho fatto questo film”.

La cerimonia è andata in onda su Zoom, con un tappeto rosso online in piena regola in abiti da sera e smoking, pur se in ambienti casalinghi o d’albergo. Hanno condotto la serata Amy Poehler dal Beverly Hills Hotel a Los Angleese e Tina Fay dalla Rainbow Room a New York.
I premi quest’anno sono stati preceduti da roventi polemiche per la scarsa presenza  di artisti afroamericani dalle nomination.  

Tutti i vincitori per i film

Miglior film drammatico
Nomadland

Miglior film commedia o musicale
Borat Subsequent Moviefilm

Miglior regista
Chloe Zhao per Nomadland

Miglior attrice in un film drammatico
Andra Day per The United States vs Billie Holiday

Miglior attrice in un film commedia o musicale
Rosamund Pike per I Care A Lot

Migliore attore in un film drammatico
Chadwick Boseman per Ma Rainey’s Black Bottom

Miglior attore in un film commedia o musicale
Sacha Baron Cohen per Borat Subsequent Moviefilm

Miglior attrice non protagonista
Jodie Foster per The Mauritanian

Miglior attore non protagonista
Daniel Kaluuya per Judas and the Black Messiah

Miglior film straniero
Vincitore: Minari (USA)

Miglior film d’animazione
Soul

Miglior Sceneggiatura
Aaron Sorkin per Il processo ai Chicago 7
Miglior colonna sonora
Jon Batiste, Atticus Ross e Trent Reznor per Soul

Miglior canzone
“Io sì” - La vita davanti a sé

Clicca qui per il sito ufficiale dei Golden Globes