L'Atalanta fallisce l'agguato al 2° posto e pareggia a Roma: al vantaggio di Malinovskyi risponde Cristante

L'Atalanta e i suoi contropiedi letali impattano sulla Roma che dopo essere stata in svantaggio per quasi tutta la partita, pareggia dopo l'espulsione di Gosens rischiando di vincerla nei minuti finali

L'esultanza dell'ex Cristante al goal che è valso il pareggio evitando una sconfitta che poteva pesare molto

L'esultanza dell'ex Cristante al goal che è valso il pareggio evitando una sconfitta che poteva pesare molto

Globalsport 22 aprile 2021Globalsport
Termina dopo ben 7 minuti di recupero l'incontro che ha visto in scena una Roma che nel primo tempo ha saputo e dovuto soffrire sotto i colpi della squadra nerazzurra, abile nel ribaltare facilmente le azioni difensive trasformandole in offensive grazie alla velocità dei giocatori di Gasperini e alla qualità dell'oggi ispirato Ruslan Malinovskyi, autore al 26' del goal del vantaggio.
La Roma viene tenuta in vita dalle parate nel primo tempo di Pau Lopez che anche all'inizio del secondo tempo è bravo nel mantere vive le speranze di rimonta della squadra di casa, che si fanno più vive dal minuto 70 con l'espulsione per doppia ammonizione dell'esterno Gosens; da quel momento la Roma si scopre coraggiosa e inizia l'assedio alla porta difesa da Gollini, provandoci con Dzeko ma soprattutto Cristante che al 75esimo dalla distanza punisce il portiere ospite.
Nell'ultimo quarto d'ora più recupero la Roma prova a sfruttare la superiorità numerica, la freschezza dei subentrati e la qualità del suo numero 9 Dzeko, ma nonostante vari tentativi, Gollini mantiene a 1 lo score dei goal subiti quest'oggi.
Da segnalare a match oramai concluso l'espulsione, anch'essa per doppia ammonizione, del difensore romanista Ibanez, con punizione dal limite di Muriel che ha difatto chiuso il sipario allo spettacolo odierno.
L'Atalanta con il punto di oggi raggiunge la Juventus a quota 65 punti ed è in piena lotta Champions, la Roma è ad una vittoria dalla Lazio che la precede con una partita in meno e che giocherà stasera, abbandonando quasi definitamente l'obbiettivo 4° posto, migliorando però il suo storico contro la squadra bergamasca dopo il 4 a 1 subito all'andata.

La cronaca live


90'+7
In occasione della punizione che ha portato al rosso di Ibanez, Muriel ci prova con un tiro a giro ma il pallone non scende come il colombiano vorrebbe e a Pau Lopez non resta che accompagnare con lo sguardo la palla terminare fuori

90'+5
Altro cartellino giallo per Ibanez: il brasiliano ammonito un minuto prima, atterra al limite dell'area il capitano nerazzurro Freuler e finisce anzitempo la sua partita

90'+4
Ammonizione per Ibanez, altro ex della gara, che atterra Muriel ripartito in velocità 

90'+3
L'altro subentrato Carles Perez ci prova con un tiro velenoso dopo suggerimento di Dzeko, Gollini si distente e mantiene intatto il risultato

90'
4 i minuti di recupero concessi dall'arbitro della giornata Calvarese

89'
Il neo entrato si fa subito vedere: sponda del compagno di reparto bosniaco, conclusione al limite dell'area dell'ex Real e pallone deviato sul fondo con calcio d'angolo per la squadra di casa

87'
Cambio Roma: Fonseca fa riposare Mkhitaryan, entra al suo posto Borja Mayoral per cercare il goal della vittoria

85'
Non finisce l'assedio romanista: Dzeko riceve palla spalle alla porta, si gira e conclude ma il pallone termina sul fondo senza costringere il portiere atalantino nuovamente agli straordinari

82'
Adesso soffre la squadra ospite, a più di 10 minuti con l'uomo in meno: accelerazione di Pellegrini, assist per Dzeko che conclude di potenza ma Gollini si supera e manda in corner

77'
Secondo cambio voluto da Fonseca, che adesso ci crede: fuori il talentino oggi un po' in ombra Villar, dentro l'esterno offensivo Carles Perez

75'
Goal Roma: Cristante riceve palla indisturbato appena fuori dal cerchio di centrocampo, avanza palla al piede davanti alla difesa schierata della sua ex squadra ed esplode il destro dai 25 metri, tiro rasoterra e palla che bacia il palo imprendibile per Gollini

73'
Corre ai ripari Gasperini che fa entrare il difensore Toloi, rilevato Zapata

72'
Occasione Roma che vuole approffittare subito del'inferiorità numerica degli avversari: cross basso dell'accorrente Karsdorp, Dzeko calcia di prima intenzione ma la palla è alta

71'
Cambia la partita: Veretout si lancia sul pallone ma il già ammonito Gosens si frappone alla palla facendo muro, per Calvarese è seconda ammonizione e quindi estrae il cartellino rosso per il tedesco

64'
Risponde l'Atalanta con Murel che dopo aver ricevuto dal connazionale Zapata un pallone sul secondo palo, spedisce incredibilmente sul fondo

61'
Ci prova ancora la Roma con Mkhitaryan che dopo un'azione personale si accentra e calcia alto

59'
Sostituzioni in casa orobica: fuori uno dei più pimpanti e fin qui match-winner Malinovskyi, dentro Pasalic, poi lasica il campo anche Ilicic per Muriel

57'
Si fa vedere la Roma: punizione al limite dell'area di Veretout, pallone alto sopra la traversa

52'
Giallo anche tra le fila della squadra ospite: intervento irregolare ai danni dell'esterno romanista Karsdorp, punito il suo avversario nella stessa fascia Gosens

48'
Secondo ammonito della gara: Malinovskyi scappa via dai suoi diretti marcatori e viene atterratto all'ingresso dell'area di rigore da Villar.
Da segnalare l'ingresso in campo di Bruno Peres, Calafiori è rimasto negli spogliatoi

Al via il secondo tempo

Primi 45 minuti che si concludono con una Roma non messa male in campo ma incapace di tirare in porta e in partita solamente grazie alle numerose parate del proprio portere, fin qui impeccabile. 
L'Atalanta dal canto suo è quest'oggi scesa in campo decisa più che mai a vincere per conquistare il secondo posto, mettendo in campo per i primi 45 minuti una voglia di vincere e una velocità sia in difesa che in attacco che stanno annullando il gioco romanista, nonostante il maggior possesso palla giallorosso.

46'
Finisce il primo tempo

44'
La Roma che si riaffaccia con forza nell'area di rigore atalantina dopo 10 minuti in apnea: Lorenzo Pellegirni si inserisce in area e cade dopo un contatto con Djimsiti, per l'arbitro Calvarese non c'è nulla

34'
Vicinissima al raddoppio l'Atalanta con Freuler: Villar perde palla in area di rigore, Zapata la conquista e la serve allo svizzero che conclude a botta sicura ma il portiere di casa si supera e devìa in calcio d'angolo


32'
Giallo per Calafiori: il giovane talento romanista è il primo ammonito del match, punito il suo intervento a metà campo sul colombiano Zapata

26'
Goal Atalanta: controlla il pallone al limite dell'area Duvan Zapata, seguito da 3 gocatori giallorossi, palla larga per l'accorrente Gosens che dalla linea laterale dell'area di rigore mette in mezzo un rasoterra preda di Malinovskyi che si inserisce tra Cristante e Ibanez e batte Lopez 

20'
Risposta nerazzurra affidata ancora a Malinovskyi che vede vede il corridoio giusto per servire il compagno Zapata liberatosi in area sulla destra, conclusione del colombiano potente ma centrale, controlla Pau Lopez

17'
Si fa vedere la Roma dalle parti di Gollini: Dzeko si allarga a sinistra in area di rigore e prova il diagonale, palla che termina a lato con il portiere atalantino ben posizionato

10' 
Squillo Atalanta: punizione sul lato sinistro del campo per fallo dell'ex Mancini su Zapata, batte rapidamente la squadra ospite con Malinovskyi che s'invola in area di rigore calciando di potenza, Pau Lopez respinge

Inizia la partita
 

Dopo la sconfitta contro il Torino nell'ultimo turno la Roma di Fonseca si trova attualmente al settimo posto a +5 sul Sassuolo e a -4 dalla Lazio, che ha però una partita in meno; nonostante i buoni risultati in Europa League, i giallorossi sono chiamati oggi ad una prestazione che possa ancora dare un senso ad una stagione che rischia di vedere la squadra di Fonseca fuori dalla lotta per il 4° posto, al momento distante 10 punti.
L'ultimo posto Champions è occupato proprio dalla stessa Atalanta che dopo la vittoria di Domenica contro la Juventus, vuole confermarsi dopo le 4 vittorie consecutive dell'ultimo periodo, con il mirino puntato sul terzo posto occupato proprio dai bianconeri e sul secondo occupato dal Milan, distanti prima del fischio d'inizio rispettivamente 1 e 2 punti.

Le formazioni