Torino- Roma 3-1: i granata stendono i giallorossi per 3 punti fondamentali

Prestazione superlativa del Torino che batte una Roma lontana da ciò a cui ci aveva abituato nelle ultime uscite

Simone Zaza, autore del gol del 2-1

Simone Zaza, autore del gol del 2-1

Globalsport 18 aprile 2021Globalsport

Un grande Torino trova 3 punti fondamentali contro una Roma che non riesce a dare seguito all'ottimo periodo di forma culminato giovedì sera con la qualificazione alle semifinali di Europa League.
Giallorossi stanchi e mai in partita, adesso a diversi punti di distacco dalla zona europa.
Granata che nonostante il gol subito a inizio partita e le tante occasioni sprecate nel primo tempo rientrati in campo con la stessa determinatezza con cui avevano chiuso i primi 45 minuti.
Vittoria ampiamente meritata dalla squadra di Nicola, importantissima sia per la classifica sia in vista del prossimo match che vedrà il toro affrontarsi con il Bologna dell'ex Mihajlovic.



Secondo tempo:

Nonostante un buon inizio secondo tempo della Roma, il Torino trova il pareggio al 57’ grazie ad una bellissima pennellata di Ansaldi che dalla sinistra mette in mezzo il pallone per Sanabria che stacca in mezzo ai centrali della Roma e di testa buca Mirante.
Granata che continuano a fare la propria partita risucendo a ribaltare il risultato al 71': palla illuminante di Mandragora per Belotti, tiro potente del Gallo parato da Mirante che però non respinge bene il pallone e viene punito da un puntualissimo Simone Zaza appena subentrata dalla panchina.

Ancora granata in attacco vicinissimi al 3-1 con Mandragora che sugli sviluppi di un calcio d’angolo riceve palla al limite dell’area e lascia partire un missile respinto da Mirante.
Fonseca prova a dare la scossa ai suoi inserendo Edin Dzeko, ma all'85' arriva la mazzata finale: Diawara, già ammonito, commette fallo su Zaza al limite dell'area, fallo che costa al giocatore guineano l'espulsione.
A partita ormai conclusa, Fazio si fa strappare il pallone da un incontenibile Belotti che resiste al richiamo del gol servendo a centro area Rincon: El General appoggia in porta chiudendo definitivamente i giochi, 3-1.

Primo tempo:

Primo tempo scintillante tra Torino e Roma, ritmi altissimi con la partita che si sblocca dopo soli 3 minuti: Nkoulou allontana male il pallone dalla propria area colpendo sul petto Villar; Veretout arriva prima sulla sfera prolungandola per Pedro che con il tacco riesce a farla arrivare nei piedi di Borja Mayoral, tenuto in gioco dalla difesa del Torino; davanti al portiere l’attaccante spagnolo non perdona, e firma il suo ottavo centro in campionato.

Il Torino però non si abbatte e inizia subito ad assediare i giallorossi.

Tante occasioni create dai granata, grazie soprattutto ad un ispirato Simone Verdi che sembra aver trovato il suo equilibrio nella nuova posizione di mezz’ala.

È proprio l’ex Napoli e Bologna ad impensierire maggiormente la Roma, prima con una punizione e poco dopo con un tiro da fuori.

La prima vera palla-gol per il Toro arriva al 15’ quando il solito Verdi serve a sinistra Ansaldi che spara basso in porta da posizione defilata; Mirante para e pallone che schizza nei piedi di Lukic che però, preso in controtempo, non riesce a colpire in maniera efficace.

La Roma, costretta a subire, trova comunque una chance per portarsi sul 2-0 al 20’: contropiede fulminante di Carles Perez che porta palla centrale; Borja Mayoral con un taglio libera lo spazio a sinistra per Pedro che controlla bene ma viene bloccato da un super recupero di Mandragora.

Come se non fosse successo niente, il Torino torna ad attaccare e lo fa soprattutto dalla sinistra dove prima Verdi e poi Ansaldi fanno partire due cross insidiosi per la difesa giallorossa, ma che Sanabria e Belotti non sfruttano a pieno.

I granata, in pieno controllo del gioco, negli ultimi minuti del prio tempo arrivano diverse volte al tiro approfittando anche di qualche disattenzione dei giocatori della Roma.

L’ultima grande azione della prima frazione di gioco è però degli uomini di Fonseca che in ripartenza arrivano davanti all’area di rigore avversaria in superiorità numerica: Pedro cerca di fare tutto da solo senza però trovare la via del gol.

Formazioni:

Torino: Milinkovic-Savic; Izzo, Nkoulou, Bremer; Vojvoda, Lukic, Mandragora, Verdi, Ansaldi; Sanabria, Belotti.  All. Nicola

Roma: Mirante; Fazio, Cristante, Ibanez; Reynolds, Villar, Veretout, Bruno Peres; Carles Pérez, Pedro; Borja Mayoral.  All. Fonseca