Il Milan espugna l'Olimpico vincendo 2-1 e si riporta a -4 dalla vetta del campionato

Entrambe reduci dal passaggio agli ottavi di Europa League e da un sorteggio non troppo benevolo, Pioli e Fonseca si sono affrontati a viso aperto, con i rossoneri che alla fine l'hanno spuntata.

Roma-Milan

Roma-Milan

Globalsport 28 febbraio 2021Globalsport

Pioli ha avuto la meglio: all'Olimpico, tra Roma e Milan finisce 2-1 per i rossoneri, dopo una gara ricca di emozioni soprattutto nel secondo tempo. 
Dopo tre gol annullati nella prima frazione di gioco (2 al Milan e 1 alla Roma), la partita si sblocca quasi allo scadere dei primi 45' grazie ad un rigore trasformato da Kessié per un fallo di Fazio su Calabria.
Nella ripresa la Roma trova il pareggio con un gran destro di Veretout, ma il Milan non si abbatte e trova il gol che decide la gara con un sinistro potente di Rebic. 
I rossoneri si riportano a -4 dall'Inter, mantenendo quindi ancora viva la lotta scudetto.











Negli ultimi minuti non accade nulla di rilevante e la partita si avvia verso il 2-1 finale per il Milan.


Ci pensa il neoentrato El Shaarawy, al 79’, a far reagire la Roma: il faraone serve un assist al bacio per Mkhitaryan che calcia a colpo sicuro costringendo Donnarumma ad una super parata.

Al 73’, dopo una grande occasione per la Roma che con Mkhitaryan che sfiora l’incrocio dei pali, il Milan sfiora il terzo gol con la staffetta Tonali-Saelemaekers, con il belga che conclude sfiorando il palo.

A metà del secondo tempo entrambe le squadre operano una serie di cambi: il Milan inserisce Krunic al posto di Rebic (costretto ad uscire per problemi muscolari), mentre la Roma butta nella mischia El Shaarawy in sostituzione di Villar.






Al 58’ il Milan torna in vantaggio grazie ad un clamoroso errore del portiere avversario: Saelemaekers recupera palla e verticalizza per Rebic, che trafigge Pau Lopez con un sinistro preciso.

Al 56 esce dal campo Ibrahimovic, dopo che già nel primo tempo aveva accusato qualche problema muscolare: al suo posto entra Leao.




Esattamente dopo un minuto la Roma trova il pareggio: al limite dell’area i giallorossi lavorano un buon pallone che finisce sui piedi di Veretout, che batte Donnarumma con un gran destro a giro. E’ 1-1.

Il secondo tempo inizia con un Milan che, al 49’ va vicinissimo al raddoppio con Theo Hernandez che, dopo aver recuperato palla, prova a calciare con il sinistro, ma la palla finisce fuori di poco.

Secondo tempo

 

 

 


Al 42’ il Milan trova finalmente il meritato vantaggio grazie ad un rigore concesso dall’arbitro per fallo in area di Fazio su Calabria: Kessié batte Pau Lopez e porta i rossoneri sull’1-0.

Quasi allo scadere del 40’ la Roma prova a reagire prima con Pellegrini, che per due volte tenta la conclusione ravvicinata trovando però molto vigile la difesa rossonera, poi con Mikhitaryan che non riesce a prendere bene la mira.

Il Milan cerca disperatamente il gol, eguagliando perfino il proprio record di tiri in un primo tempo di questo campionato (11): il portiere giallorosso Pau Lopez prima, al 33’, si oppone alla conclusione di Rebic su invito di Theo Hernandez, mentre al 34’ si misura con una bellissima parata su tiro ravvicinato di Saelemaekers che sfrutta l’ennesimo assist di Rebic.

Verso la metà del primo tempo la Roma si rende pericolosa: prima al 28’ le viene annullato un gol per fallo di Mancini, mentre al 31’ protesta per un brutto intervento di Tomori su Veretout.

Al 27’ i rossoneri vanno vicinissimi al vantaggio, quando sugli sviluppi di un altro corner Kjaer colpisce di testa superando tutti, ma la palla purtroppo si stampa sulla traversa: il Milan diventa la squadra ad aver colpito il maggior numero di legni in questo campionato (16), mentre la Roma è la settima volta in cui viene salvata da un legno nella competizione.

Al 22’ la Roma si fa vedere dalle parti di Donnarumma, con Mayoral che crea un’ottima sponda per Veretout che però spreca

malamente. Ibrahimovic si dimostra in grande spolvero nei primi minuti: al 14’ si confronta con un botta e risposta con la difesa giallorossa, con le sue conclusioni respinte per ben due volte, mentre al 17’, su sviluppi di un corner battuto da Calhanoglu, anticipa tutti di testa con la palla che sfiora di poco la traversa.

La Roma prova ad uscire da questa empasse iniziale, ma il Milan spinge molto specie sulla fascia sinistra con Hernandez e Rebic.

Sei minuti dopo la storia si ripete: questa volta ad essere in fuorigioco è lo svedese.

Il Milan parte subito in quarta e al 3’ viene annullato un gol per fuorigioco a Tomori che, su sviluppi di un calcio d’angolo, ha deviato il tiro a botta sicura di Ibrahimovic.

 



Primo tempo







Ecco le formazioni ufficiali:

 

ROMA (3-4-2-1): Pau Lopez; Mancini, Cristante, Fazio; Karsdorp, Villar, Veretout, Spinazzola; Lo. Pellegrini, Mkhitaryan; B. Mayoral. All. Fonseca

 

MILAN (4-2-3-1): G. Donnarumma; Calabria, Kjaer, Tomori, T. Hernandez; Tonali, Kessiè; Saelemaekers, Calhanoglu, Rebic; Ibrahimovic. All. Pioli