Inter Milan 1-2: Ibra trascina i rossoneri verso la vetta

Un Ibrahimovic immenso, rinsavito dal covid, conduce i rossoneri verso il primo posto in classifica conquistando un derby spettacolare ai danni di un’Inter poco concreta

Zlatan Ibrahimović è un calciatore svedese, attaccante del Milan

Zlatan Ibrahimović è un calciatore svedese, attaccante del Milan

Globalsport 17 ottobre 2020Globalsport

Derby fantastico che premia il Milan di Pioli: succede tutto nel primo tempo. Il Milan trova il doppio vantaggio con Ibrahimovic che concretizza prima un rigore e poi un gol altamente pragmantico in area di rigore: servito da Leao la tocca di prima e la scaraventa in rete.

L’Inter prova a rispondere ed accorcia le distanze nel primo tempo con Lukaku che accoglie un cross di Perisic, leggermente sporcato da Donnarumma, e la mette dentro da zero metri.
Il secondo tempo è molto meno intenso ma non privo di emozioni. Ci prova in tutti i modi Romelo Lukaku ma senza riuscire a pareggiare i conti.
Il Milan a punteggio pieno si va a piazzare al primo posto con 12 punti, mentre l’Inter incassa la prima sconfitta della stagione e si colloca momentaneamente al sesto posto, con 7 punti, proprio dietro la Juventus.
Pioli sembra aver trovato finalmente la quadra del cerchio; l’Inter invece mostra un buon calcio poco concreto: il non pragmatismo delle punte nerazzure gli costa il derby di Milano (ed anche qualcosa in più).
Ibrahimovic, sicuramente il migliore in campo - al di là della doppietta - dimostra di essere un fuoriclasse ed un giocatore integro nonostante i suoi 39 anni.




Lukaku va vicinissimo alla rete del pareggio: Martinez in uno due serve l'attaccante belga che tocca la palla non troppo bene e la spedisce in rimessa dal fondo.




Calcio di rigore per l'Inter che prova a sfondare in area di rigore con Lukaku che viene atterrato in malo modo da Donnarumma. Rigore successivamente annullato in quanto, al momento del passaggio filtrante, il numero 9 nerazzurro era in posizione di off-side.




Grandissima occasione dell'Inter con Hakimi che parte in posizione regolare, accoglie un bel cross di Perisic dalla sinistra, ed impatta di testa senza però trovare la via del gol.




Leao parte a campo aperto dalla sinistra, si accentra e rientra con il destro lasciando partire una rasoiata da oltre venti metri. La palla esce di poco alla destra di Handanovic.




L'arbitro fischia e l'Inter tocca il primo pallone della ripresa.
Primo Tempo
Spettacolare primo tempo da parte di entrambe le squadre. 
L'Inter accorcia le distanze: Kolarov l'allarga verso Perisic che crossa in mezzo e trova Lukaku che la spinge dentro riaprendo la gara. Inter 1, Milan 2.




Leao lascia sul posto D'Ambrosio e fa partire un preciso traversone dalla sinistra che pesca Ibra in area che a sua volta con estrema facilità la piazza ancora una volta alle spalle di Handanovic. Preziosissima doppietta per lo svedese. Inter 0, Milan 2.




Contropiede del Milan con Zlatan Ibrahimovic che porta palla in area di rigore e viene steso da Kolarov. Parte lo stesso svedese dal dischetto, Handanovic para il rigore ma Ibra la mette in rete su ribattuta dell'estremo difensore. Inter 0, Milan 1.




Le due compagini scendono in campo. Il direttore di gara fischia l'inizio del match. Sarà il Milan a muovere per prima la palla.

Primo Tempo


Oggi, alle ore 18:00 si disputerà, a San Siro, il 226esimo derby della Madonnina, più precisamente il primo di stagione: il big match vedrà solo mille spettatori sugli spalti, per l'emergenza Covid. I rossoneri sono a punteggio pieno ma nonostante tutto il nemico da battere è l’Inter di Antonio Conte. I nerazzurri hanno, di fatto, vinto gli ultimi quattro derby di cui gli ultimi tre giocati all'andata. Il Milan non conquista una stracittadina dal 31 gennaio 2016, grazie ad un 3-0 firmato Alex, Bacca e Niang. Il bilancio complessivo, però, premia l'Inter con 33 vittorie, 30 pareggi e 23 sconfitte. Otto i contagiati (6 nell'Inter, 2 nel Milan) dal Covid 19 che salteranno la gara oltre aggli assenti Vecino, Musacchio e Rebic e lo squalificato Sensi. Conte scenderà in campo con il solito 3-4-1-2 con Barella alle spalle di Lukaku e Martinez, lasciando ancora una volta Eriksen in panchina. Pioli, invece opterà per Saelemaekers, Calhanoglu, Leao a supporto dell’unica punta Ibrahimovic, rientrato dopo una lunga degenza per via del Covid-19.


Formazioni Ufficiali:


Inter (3-4-1-2) Handanovic; D'Ambrosio, De Vrij, Kolarov; Hakimi, Vidal, Brozovic, Perisic; Barella; Lukaku, L. Martinez. All. Conte.



Milan (4-2-3-1) G. Donnarumma; Calabria, Kjaer, Romagnoli, Hernandez; Bennacer, Kessie; Saelemaekers, Calhanoglu, Leao; Ibrahimovic. All. Pioli.