Juventus-Roma 1-3: vittoria in rimonta dei giallorossi. Zaniolo da applausi

La Juventus parte bene con il gol di Higuain dopo 5’, ma subisce i ritmi alti del gioco di Fonseca. Kalinic la pareggia e Perotti la sigilla con una doppietta personale

Nicolò Zaniolo, trequartista della Roma

Nicolò Zaniolo, trequartista della Roma

Globalsport 1 agosto 2020Globalsport

I campioni d’Italia vanno in vantaggio dopo 5' con Gonzalo Higuain su calcio d'angolo. Gli uomini di Fonseca la pareggiano a 23' con Nikola Kalinic di testa in torsione. Sullo scadere della prima frazione di gara Calafiore si guadagna un rigore e Perotti lo trasforma freddamente.

Nel secondo tempo calano completamente i ritmi e la Roma chiude la partita con Perotti che firma la sua doppietta personale: Zaniolo, in percussione, semina gli avversari e regala palla all'argentino, che tira in porta e segna.
Si conclude la gara della Juventus con la quinta sconfitta casalinga di seguito ma con la certezza del nono scudetto consecutivo.
Gli uomini di Sarri perdono una partita giocata, quasi completamente, in modo passivo, complice, oltre che al folto turn-over, anche il clima da “amichevole” che si è respirato questa sera a Torino.
La Roma, al contrario, ha espresso un gioco molto più presente ed adrenalinico tale da consentirle di strappare la prima vittoria, contro la Vecchia Signora, allo Stadium.
Oggi si è inoltre conclusa la carriera, da arbitro, di Gianluca Rocchi che, con 263 gare all’attivo in Serie A, è stato uno degli arbitri italiani migliori di sempre.



Gianluca Rocchi fischia, per l'ultima volta in Serie A, la fine della gara. La Juventus perde la sua quinta partita casalinga di fila e regala alla Roma la prima vittoria all'Allianz Stadium. 
Ancora la Juventus pericolosa: azione dalla destra con palla che finisce verso Higuain che calcia in porta ma la palla esce ampiamente fuori alla destra di Fuzato.
Aaron Ramsey, servito da un buon passaggio dentro l’area, lascia partire un tiro dalla distanza ma colpisce la base del palo sinistro. Bianconeri vicini al gol.




Zaniolo in percussione vede il taglio di Perotti che conclude in porta e segna il terzo gol della Roma e la sua personalissima doppietta. Juventus 1, Roma 3.




Per Juve e Roma nessun cambio. Rocchi fischia, la Roma batte, e ricomincia la gara.

Secondo Tempo

Si conclude il primo tempo e Rocchi manda tutti negli spogliatoi. I bianconeri, opachi e poco pericolosi, passano subito in vantaggio ma subiscono la frizzantezza della Roma, e soprattutto gli sprazzi di un Nicolò Zaniolo ritrovato, durante tutta la prima frazione di gara.
Gli uomini di Sarri, nel secondo tempo, dovranno impegnarsi molto di più per pensare di poter impensierire i giallorossi.

Intervento falloso su Calafiori in area di rigore: Rocchi fischia il penalty. Perotti parte dal dischetto e di piattone destro la mette dentro. Szczesny la sfiora ma non basta. Juventus 1, Roma 2. I giallorossi la ribaltano.




Dagli sviluppi di un calcio d'angolo la Roma segna il secondo gol con Calafiori, ma la rete viene annullata su segnalazione Var. 
Kalinic la pareggia: calcio d'angolo battuto da Perotti; Rugani si perde in marcatura Kalinic che stacca di testa e la mette li dove Szcsesny non può arrivare. Juventus 1. Roma 1.




Calcio d'angolo battuto basso, Rabiot spizza con il piattone sinistro e Higuain la battezza in rete. Juventus 1, Roma 0.




Rocchi, che chiude la sua carriera da arbitro con 263 partite dirette e ben 17 anni in Serie A, fischia l'inizio della gara. A battere il calcio d'avvio è la squadra di casa.
Primo Tempo

Si chiude stasera, con la 38° giornata di campionato, la stagione di Serie A di Juventus e Roma. Entrambe le compagini, in vista con gli imminenti impegni europei, scenderanno in campo con formazioni completamente rimaneggiate per via di un ampio turn-over. Di seguito le scelte iniziali dei due allenatori per il match di stasera.


Juventus (4-3-3): Szczesny; Danilo, Bonucci, Rugani, Frabotta; Muratore, Rabiot, Matuidi; Bernardeschi, Higuain, Zanimacchia. All. Sarri.



Roma (3-4-2-1): Fuzato; Fazio, Ibanez, Smalling; Zappacosta, Villar, Cristante, Calafiori; Zaniolo, Perotti; Kalinic. All.: Fonseca.