Callejon e Insigne timbrano la vittoria. Bene la Roma ma non basta

Partita giocata con grande equilibrio sul piano tattico da ambo le parti. Callejon porta in vantaggio il Napoli, Mkhitaryan dà l'illusione del momentaneo pareggio ma Insigne chiude conti con un gioiello

Lorenzo Insigne, attaccante del Napoli

Lorenzo Insigne, attaccante del Napoli

Globalsport 5 luglio 2020Globalsport

Primo Tempo

Le temperature mitigate del San Paolo accompagnano il calcio d'inizio gestito dalla squadra ospite.
La prima occasione del match è del Napoli intorno al 12': la palla passa velocemente dalla sinistra alla destra del campo da gioco e finisce sui piedi di Fabian Ruiz che calcia in porta ma Pau Lopez la para prontamente.



Pochi secondi più tardi è ancora il Napoli ad attaccare abbattanedo il muro dell'equilibrio con Zielinski che dalla sinistra entra in area di rigore e calcia in porta. Pau Lopez ancora una volta salva i giallorossi.



Capovolgimento di fronte: contropiede della Roma con percussione di Pellegrini che si accentra e da fuori area tira in porta. Manolas, però, la devia in angolo.



Al 33' minuto il Napoli attacca e lascia partire un cross dalla trequarti che finisce sulla testa di Milik che impatta e batte Pau Lopez ma si infrange sulla traversa. Sotto porta arriva Callejon che la tira clamorosamente fuori dallo specchio. Occasione sprecata per i partenopei.



Al 41' un Insigne ispirato dribbla due avversari nei pressi dell'area di rigore e la scarica verso Milik che non calcia bene ma la palla resta nei suoi paraggi e quindi decide di riprovarci ma Pau Lopez, ancora una volta, la para.




Rocchi manda le due squadre negli spogliatoi. Finisce il primo tempo con Napoli e Roma in parità.

Secondo Tempo
Il Napoli gioca il primo pallone della seconda frazione di gara, e da Insigne parte un insidiosissimo tiro cross dalla trequarti che mette in difficoltà Pau Lopez che la smanaccia in angolo. Napoli subito presente.



Jose Callejon con un bello stop raccoglie il cross di Mario Rui, in area di rigore, e con grande freddezza calcia rasoterra al centro. Napoli 1, Roma 0.



Capovolgimento di fronte: dopo un'azione personale arriva Mkhitaryan, al limite dell'area, e colpisce mandando il pallone all'angolino basso a sinistra. Napoli 1, Roma 1.



Subito dopo il gol Fonseca decide di inserire, a 7 mesi di distanza dalla sua ultima partita, Niccolò Zaniolo che finalmente tocca il suo primo pallone.



Al 74' Zielinski riceve palla, e dopo una bella azione dalla destra, tira ad incrociare ma sfuma una potenziale occasione da gol.
Mario Rui ispirato dalla buona gara, dopo l'assist per Callejon, entra in area con un bel uno-due ma tira centrale e Pau Lopez la respinge.




Un lampo che squarcia il San Paolo quando siamo a dieci minuti dalla fine: Lorenzo Insigne dipinge una traiettoria a girare da posizione complicatissima e la mette all'incrocio dei pali. Sesto gol in campionato per Insigne. Napoli 2, Roma 1.



Rocchi fischia la fine della gara e il Napoli conferma, nonostante la sconfitta di Bergamo, il suo buon momento agganciando la Roma al 5° posto.
I giallorossi, invece, danno chiari cenni di crescita. Il gol di Mkhitaryan non basta però agli uomini di Fonseca che ritornano a casa con la seconda scoffitta di fila.









NAPOLI (4-3-3):
Meret; Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly, Mario Rui; Fabian Ruiz, Demme, Zielinski; Callejon, Milik, Insigne. 
ROMA (3-4-2-1
): Pau Lopez; Ibanez, Mancini, Smalling; Zappacosta, Pellegrini, Veretout, Spinazzola, Mkhitaryan; Kluivert, Dzeko.