Genoa, Criscito: "Siamo tutti entusiasti di tornare in campo. Nicola ci sta motivando molto"

Ai microfoni di Sky Sport l'ex calciatore dello Zenit ha inoltre dichiarato di essere pronto a giocare con il caldo estivo

Domenico Criscito, terzino del Genoa

Domenico Criscito, terzino del Genoa

Globalsport 30 maggio 2020Globalsport
Domenico Criscito, terzino del Genoa, non vede l’ora di scendere in campo per condurre la sua squadra verso la salvezza.
Il difensore rossoblu, ai microfoni di Skysport, ha dichiarato: "Avevamo tanta voglia di ricominciare, ripartiamo da dove ci eravamo fermati e giochiamo al meglio queste 12 finali che ci rimangono.
Sappiamo di aver fatto grandi partite, ma ora questo dobbiamo lasciarlo alle spalle. Sappiamo di dover affrontare 12 partite che saranno 12 finali per noi.
Bisogna continuare come stavamo facendo prima della sospensione. Anche le altre squadre affronteranno le gare nel migliore dei modi e noi dovremo farci trovare pronti.”
Ha speso inoltre parole d’elogio verso il tecnico del Grifone, Davide Nicola che a dicembre era subentrato al posto di Thiago Motta: “Stiamo lavorando tanto con Nicola, non vediamo l'ora. Ci ha trasmesso la grinta che bisogna mettere in ogni gara, le affrontiamo al massimo”.
Ha inoltre commentato l’entusiasmo del gruppo e dei nuovi arrivi in rosa: “Anche chi è arrivato ci ha dato una mano, sono arrivati giocatori importanti come Falque, Masiello e tanti altri e ci hanno aiutato.
Quando arrivano i risultati acquisisci consapevolezza e diventa tutto più facile. Ora Nicola è tornato più carico di prima, in allenamento ci trasmette tutta la sua passione e per noi è importante.
Non vuole mai che molliamo, quello che facciamo durante la settimana lo ripetiamo in gara. Avere una persona che ci aiuta così è molto importante".
Ha infine parlato del nuovo format che vedrà scendere in campo le squadre in piena estate: "Giocare è sempre bello, l'ho fatto anche in Russia a -10° e le ho provate tutte. Non vediamo l'ora di ricominciare, temperature e condizioni a parte. Con il caldo si fa più fatica, ma c'è anche per gli avversari e non abbiamo scuse".