Lotito all'attacco: "Non capisco perché i calciatori non possano allenarsi"

Secondo il presidente biancoceleste non esistono basi scientifiche secondo cui i giocatori non possano tornare ad allenarsi, per di più in un centro sportivo con tutti i requisiti sanitari necessari

Claudio Lotito

Claudio Lotito

Globalsport 7 aprile 2020Globalsport
Ai microfoni della radio ufficiale della società, è tornato a parlare il presidente della Lazio Lotito, a proposito della ripresa degli allenamenti. E lo ha fatto senza mezze misure.
"In questi giorni alcune attività lavorative stanno riprendendo nel pieno rispetto delle norme. Non capisco perchè un atleta, monitorato ventiquattro ore al giorno da grandi professionisti non possa allenarsi: con questo impedimento vengono arrecati dei danni a delle persone che sono abituate a lavorare in un certo modo."
"Gli allenamenti- prosegue Lotito- potrebbero proseguire con dei controlli costanti mediante analisi, screening e tamponi, all'interno di un centro sportivo, quello di Formello, sanificato nel migliore dei modi. Nella nostra struttura vengono utilizzate mascherine Ffp3 e i test sierologici sono pervenuti dalla Cina. Insieme a ciò, abbiamo acquistato degli occhiali per evitare un contagio tramite cavità oculari.
La Lazio sarà ancora rispettosa delle norme, ma non esistono basi scientifiche che impediscano agli atleti di allenarsi."
Insomma, una forte presa di posizione contro le disposizioni anti-Coronavirus disposte nei giorni scorsi.