Harakiri Juventus: in cinque minuti perde una partita già vinta

Al 41' del secondo tempo gol di Mata che porta il Manchester al pareggio, poi la beffa: autogl di Alex Sandro al 45'.

L'allenatore del Manchester United Mourinho

L'allenatore del Manchester United Mourinho

Globalsport 7 novembre 2018Globalsport

Gli sono bastati cinque minuti al Manchester per ribaltare il risultato di una partita che la Juventus si sentiva già in tasca, chiudendo con un 2-1 su gol di Juan Mata al 41' e con un clamoroso autogol di Alex Sandro al 45', che vanificano il gol-capolavoro di Cristiano Ronaldo al 20' del secondo tempo. 


Il tabellino


Juventus-Manchester United 1-2 (0-0).
Juventus (4-3-3): Szczesny 6, De Sciglio 6 (38' st Barzagli sv), Chiellini 6.5, Bonucci 6.5, Alex Sandro 6, Khedira 6 (16' st Matuidi 6), Pjanic 6, Bentancur 6.5, Cuadrado 6.5 (47' st Mandzukic), Dybala 6.5, Ronaldo 7. (22 Perin, 4 Benatia, 20 Cancelo, 24 Rugani). All.: Allegri 6.
Manchester United (4-3-3): De Gea 6.5, Young 6, Smalling 5.5, Lindelof 5, Shaw 6, Herrera 5.5 (34' st Mata 6.5), Matic 6, Pogba 6, Lingard 5.5 (25' st Rashford 6), Alexis Sanchez 5.5 (34' st Fellaini 6.5), Martial 6.5. (22 Romero, 3 Bailly, 17 Fred, 36 Darmian). All.: Mourinho 6.5. Arbitro: Hategan (Romania) 6.5. Reti: nel st 20' Ronaldo, 41' Mata, 45' Alex Sandro (aut.).
Angoli: 6 a 2 per la Juventus. Recupero: 1' e 4'. Ammoniti: Matic, Alex Sandro, Dybala, Herrera per gioco scorretto, Martial per comportamento non regolamentare. Spettatori: 41.470 (Presenti: 35.559. Abbonati Premium: 3.828. Ospiti: 2.088). Incasso € 4.194.190,00 (record assoluto di incasso per l'Allianz Stadium).
** I GOL ** - 20' st: millimetrico lancio dalla difesa di Bonucci per il taglio verso la porta di Ronaldo, che sfrutta l'errata copertura di Lindelof e al volo di destro fulmina De Gea sul primo palo. - 41' st: calcio di punizione dal limite guadagnato da Pogba, Mata di sinistro disegna una traiettoria imprendibile per Szczesny. - 45' st: calcio di punizione dalla sinistra di Young, Fellaini sfiora di testa e prolunga in area, dove Pogba, Bonucci e Alex Sandro cercano la palla. L'ultimo tocco che beffa Szczesny è proprio del difensore brasiliano che realizza il piu' classico degli autogol.