Flussi di memoria, di donna in donna

"Attraverso le mie donne io correvo" di Enza Plotino è un libro piccolo ma densissimo: l'età della formazione e del volo, tra femminismo e giornalismo, in una città con l'anima. [di Irene Giacobbe]

Due disegni (Agnese e Sibilla Aleramo) tratti da "attraverso le mie donne... io correvo"

Due disegni (Agnese e Sibilla Aleramo) tratti da "attraverso le mie donne... io correvo"

Irene Giacobbe 5 luglio 2020Giulia
In  Attraverso le mie donne... io correvo Enza Plotino, prende il filo della sua giovinezza lo svolge  attorno alla città- Roma - dove giovanissima si è stabilita  e lo riavvolge intorno alle speranze,al suo lavoro, alle persone, alle case che ha abitato,agli amori di una vita,  cambiando punti di vista e luoghi dell’anima, con affetto e spietatezza nel  ripercorrere i ricordi. 

Un “flusso di memoria” 

Sottolineando e cancellando,  in un andamento da poesia elisabettiana , una sorta di “saluto con divieto di dolersi”   restituisce luce alla città amata, alle donne che l’hanno abitata, dalle origini, fino ai nostri giorni, e alle donne che hanno “ accompagnato” il suo viaggio dentro le lotte e nell’esperienza da giornalista. Restituisce memoria     alla presenza di Franca Fraboni,  di Isabella Guacci,  di Annita Pasquali di Luisa Mancini …   a quella insostituibile di Marina Pivetta,  che l’ha  sostenuta  e aiutata a realizzare il  sogno di scrivere. 

Ma la vita corre ancora e la strada da percorrere non è al termine. Accanto  ad Enza si vive e si respira giornalismo e impegno politico  e dunque servono i punti di riferimento. e le persone. La Casa Internazionale delle Donne ed Edda Billi, Il Femminismo, il giornalismo e la lotta contro la violenza, ed Emanuela Moroli, Il Paese delle donne e Quotidiano donna,  ed essere dentro la storia delle donne;   Silvia Garambois ed essere di sinistra e femministe “ inconsapevoli”;   e Gioia Longo e Tribunale 8 marzo;    e  la bella scrittura  e Carla Rodotà e Maria Pia Giordano, compagna nella fondazione di DWPress. Compagne tutte nella ricerca di un rapporto politico intenso che si evolve in amicizia e affetto.

Infine una corsa con traguardo, il più bello, la figlia  Aurora, non da sola, con Ciro il compagno di una vita. E  scrivere e ancora scrivere.

E nello spazio riaperto - finalmente - della Casa Internazionale delle Donne di Roma , placata l’ansia da Covid-19 , distanziate quanto basta , un pubblico di molte donne sapienti - e alcuni uomini-  hanno ascoltato l’autrice,  Enza Plotino,  l’editrice Lucia Visca e ri-avviato  gli incontri  con le scrittrici . 
Il primo - questo - di una serie  che continuerà nei prossimi giorni  


Enza Plotino 
“Attraverso le mie donne io correvo” 
editrice:  2020 - All Around srl (euro 10,00)
www.edizioniallaround.it