Al fianco della collega Antonella Napoli

Le nuove minacce dei Fratelli Musulmani riguardano tutte noi: la libertà di stampa non ha confini, il suo lavoro sulla realtà del Sudan è prezioso

Un tweet di Antonella Napoli

Un tweet di Antonella Napoli

Redazione 5 giugno 2019Giulia
Le colleghe di GiULiA sono con Antonella Napoli. Le nuove minacce dei Fratelli Musulmani contro di lei riguardano tutte noi: la libertà di stampa non ha confini, il suo lavoro sulla realtà del Sudan è prezioso per un’informazione completa su un mondo che ci riguarda e che ci guarda.   Antonella Napoli, socia di GiULiA e di Articolo21, direttrice di “Focus on Africa” – che lei ha fortemente voluto per raccontare cosa succede sull’altra sponda del Mediterraneo – è stata di nuovo vittima di attacchi: questa volta la lettera è stata spedita alla Federazione della Stampa: «Stai attenta – c’è scritto – perché la prossima volta non ci limiteremo a una lettera”. La missiva, col timbro postale di Fiumicino, la accusa di scrivere “falsità” sul Sudan, e aggiunge che «fratelli musulmani sudanesi sono anche in Italia e ti conoscono bene».   Solo pochi mesi fa, a inizio anno, siamo state lunghe ore a fiato sospeso perché si erano perse le notizie di Antonella Napoli che, durante un suo viaggio in Sudan per raccontare la guerra civile era stata fermata e trattenuta da autorità locali, che le avevano poi sequestrato anche le fotografie fatte durante le manifestazioni in quel Paese. Ora le minacce (denunciate ai carabinieri).   La solidarietà alla collega è stata espressa dalla Fnsi come da Articolo 21. Pensiamo che diffondere il suo lavoro sia oggi il modo migliore per esserle al fianco: trovate i suoi articoli su http://www.focusonafrica.info/.